Scuola: Fedeli,serve sostenerne legami con cultura e innovazione

(AGI) - Napoli, 18 feb. - "Ogni volta che si esce dall'Italia e si va in qualunq...

(AGI) - Napoli, 18 feb. - "Ogni volta che si esce dall'Italia e si va in qualunque Paese, tutti i consumatori, appena questo cresce in economia, vogliono vestire italiano, mangiare italiano, venire in Italia". E' la premessa del ministro della Pubblica Istruzione e della Ricerca. Valeria Fedeli, rivolgendosi ai numerosi giovani che affollavano il salone della sede dell'Accademia della Moda, a Napoli, dove inaugura l'anno accademico 2016-17. "Noi siamo la piu' importante opportunita' di noi stessi - dice - ed e' su questo che dobbiamo contare. La politica deve essere capaci di sostenere esattamente questi cambiamenti, questi legami tra scuola, cultura e innovazione. Noi abbiamo la responsabilita' di fare cio', voi quella di crearvi il futuro che e' anche quello dell'Italia". Ricordando le origini dell'attivita' sartoriale, che a Napoli ha una storia importante, perche' qui nel 1351 nacque la prima Arciconfraternita dei Sartori, a Sant'Elisa al Mercato, Fedeli ha evidenziato che l'Accademia della Moda "sta rilanciando una straordinaria tradizione di Napoli e dell'Italia, quella sartoriale, con capacita' di cambiamenti, di innovazione, di internazionalizzazione, perche' e' l'unica condizione per essere capaci di innalzare la nostra qualita', la nostra tradizione in questo campo, nel Made in Italy". Serve qui, a chi vi studia "ma e' anche un'opportunita' per la stessa Italia". "Sembra importante segnalare queste eccellenza, di questo piccolo luogo", conclude il ministro rivolgendo un incitamento alle ragazze e ai ragazzi: "Andate avanti perche' siete una parte importante del nostro futuro". (AGI)
Na3/Bru