Pitbull azzanna bambino di 10 anni, caccia al proprietario

L'episodio è accaduto nella notte nel centro storico di Napoli

Pitbull azzanna bambino di 10 anni, caccia al proprietario
 Muso di cane - pixabay

Napoli - Azzannato da un pitbull mentre e' in compagnia dei genitori. L'episodio e' accaduto nella notte, nel centro storico di Napoli, ed ha visto come involontario protagonista un bambino di 10 anni, che ha riportato diverse ferite, superficiali, sottratto all'attacco del grosso cane da alcuni poliziotti giunti sul posto. Gli agenti hanno bloccato l'animale e sono riusciti a renderlo mansueto. Secondo quanto e' stato accertato, il pitbull era comparso in via Casanova, da solo, senza collare e museruola. La polizia conta di indentificarne, in tempi brevi, il proprietario attraverso il microchip. L'allarme e' scattato intorno alla mezzanotte. In via Casanova in quel momento c'era molta gente, complice il fresco della serata.

Secondo quanto appreso, all'improvviso appare l'animale che inizia a puntare le persone seminando il panico. Alcuni saltano sui confani delle auto parcheggiate, altri su panchine per evitare di essere attaccati dal pitbull. Nelle vicinanze c'e' una famiglia, padre, madre e un bambino che cercano rifugio nella loro vettura. Il cane corre verso quest'ultimo e inizia a prenderlo a morsi. Nel frattempo, qualcuno avverte. I poliziotti, intervendo con rapidata' e tra non poche difficolta' riescono a bloccare il cane, riportando cosi' la calma tra i presenti. Il bambino, 10 anni viene soccorso e accompagnato all'ospedale pediatrico "Santobono", dove gli sono state medicate le ferite, giudicate guaribili in 10 giorni. Nel frattempo in via Casanova, quindi, giunge personale veterinario dell'Asl, che prende in consegna il cane e che con la lettura del microchip accertera' i dati del proprietario. Secondo alcuni testimoni, l'animale sembra fosse in custodia ad una donna, residente nella zona. (AGI)