Camorra: a 17 anni consegna droga con sorellina, arrestata

(AGI) - Napoli, 22 feb. - Quando i carabinieri sono andati a prenderla, e' fuggi...

(AGI) - Napoli, 22 feb. - Quando i carabinieri sono andati a prenderla, e' fuggita attraverso i balconi, per rifugiarsi in un appartamento vuoto, dove e' stata bloccata. Ha 17 anni, e' figlia di elementi del clan Elia, egemone nel Pallonetto di Santa Lucia, e il suo compito era consegnare droga insieme alla sorellina di 7 anni; sua madre e' gia' stata arrestata a gennaio nel blitz che ha portato in carcere 45 tra boss e gregari della Cosca, e la sorella di 7 anni, abituata a confezionare anche dosi di cocaina, e' gia' in una casa famiglia. La ragazza e' una dei due destinatari di un provvedimento eseguito questa notte dai militari dell'Arma e deve rispondere di traffico di sostanze stupefacenti. Per gli inquirenti partecipava, a tutti gli effetti, alla gestione di una piazza di spaccio, vendendo le dosi e consegnandole a domicilio in sella ad uno scooter, tenendo la piccola sorella come passeggero. Il secondo destinatario della misura e' un 18enne, gia' in carcere dallo scorso 19 novembre, figlio del capo clan; deve rispondere di un reato compiuto a 15 anni, il 3 luglio 2015, quando ha rubato uno scooter e gli ha dato fuoco per punire la donna che gestiva una piazza di spaccio e non voleva pagare il 'pizzo' al clan.
Il 18enne e' detenuto perche' il 7 settembre scorso ha sparato in via Toledo, in mezzo a cittadini e turisti, con una mitraglietta. (AGI)
Lil/Stp