Agguato di camorra a Napoli, ucciso capo clan dei 'Barbutos'

Colpito a morte anche il giovane che era con lui. I sicari li hanno raggiunti a piedi

Agguato di camorra a Napoli, ucciso capo clan dei 'Barbutos'
Polizia Napoli

Napoli - Agguato a Napoli, dove due persone sono state freddate da due sicari. Secondo una prima ricostruzione i killer hanno raggiunto a piedi le vittime, che camminavano per via Cleopatra all'altezza del lotto O, e hanno sparato. Il bersaglio dei sicari era Raffaele Cepparulo, 25 anni, capo della cosca del centro storico di Napoli chiamata dei 'barbutos' per l'abitudine del gruppo di portare barbe alla maniera islamica, che è morto sul colpo. Ferito anche il 19enne che era con lui, Ciro Colonna, che trasportato all'ospedale Villa Betania è morto poco dopo. Per gli inquirenti non c'è dubbio che si sia trattato di un agguato di camorra: Cepparulo era destinatario di un provvedimento di fermo da aprile per aver progetatto l'omicidio di Pasquale Sibillo, leader di un clan rivale. Numerosi i colpi sparati contro i due giovani, anche al volto. (AGI)