Truffe: Calabria, falso cieco dovra' restituire 60. 000 euro

(AGI) - Reggio Calabria, 18 set. - Dal 2003 beneficiava di unapensione di invalidita' a carico dell'Inps con l'aggiuntadell'indennita' di accompagnamento per le gravi condizionidocumentate essendo stato stato riconosciuto affetto da unapatologia agli occhi. In realta' si sarebbe trattato di un"falso cieco". Si tratta di un uomo di 72 anni, scoperto aBagnara Calabra dai finanzieri del comando provinciale diReggio Calabria che, dopo aver assunto informazioni dall'Inps edalle Aziende Sanitarie Locali del territorio, hanno avviatoaccertamenti sul suo conto, sottoponendolo a continuaosservazione. I numerosi pedinamenti, filmati dalle Fiamme Gialle dellaTenenza di

(AGI) - Reggio Calabria, 18 set. - Dal 2003 beneficiava di unapensione di invalidita' a carico dell'Inps con l'aggiuntadell'indennita' di accompagnamento per le gravi condizionidocumentate essendo stato stato riconosciuto affetto da unapatologia agli occhi. In realta' si sarebbe trattato di un"falso cieco". Si tratta di un uomo di 72 anni, scoperto aBagnara Calabra dai finanzieri del comando provinciale diReggio Calabria che, dopo aver assunto informazioni dall'Inps edalle Aziende Sanitarie Locali del territorio, hanno avviatoaccertamenti sul suo conto, sottoponendolo a continuaosservazione. I numerosi pedinamenti, filmati dalle Fiamme Gialle dellaTenenza di Villa San Giovanni (Rc), avrebbero evidenziato unasituazione completamente diversa dal quadro clinicoprospettato, desumibile dalla documentazione sanitaria. Ineffetti, le sue capacita' visive non erano cosi' compromesse.Era autonomo nelle normali attivita' quotidiane, al punto dadirigere i lavori di ristrutturazione del suo appartamento,partecipare a cerimonie ed eventi o passeggiare per le viedella cittadina tirrenica. Dodici anni orsono, all'uomo erastata riconosciuta la pensione di invalidita'. In seguito,avrebbe simulato l'esistenza di uno stato di cecita' assoluta,tale da renderlo completamente incapace di vedere conl'ulteriore riconoscimento dell'indennita' di accompagnamento.Il "falso cieco" e' stato denunciato a piede libero allaProcura della Repubblica di Reggio Calabria per truffaaggravata ai danni dello Stato e dovra' ora restituireall'I.N.P.S. circa 60 mila euro, cioe' la somma percepitaindebitamente. La Procura della Repubblica di Reggio Calabriaha anche disposto il sequestro dei beni immobili dell'indagatofino a concorrenza degli importi indebitamente percepiti. (AGI)Adv