Stalking: Lamezia, due divieti avvicinamento a vittima molestie

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 13 ott. - Gli agenti delCommissariato di Polizia di Lamezia Terme hanno notificato duefratelli, un uomo e una donna, residenti in citta', ritenutiresponsabili di maltrattamenti in famiglia, lesioni e calunnia,la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghifrequentati dall'ex moglie dell'uomo, vittima di continuevessazioni, e dai suoi figli, anche loro, secondo gliinquirenti, vittime inermi di un padre violento ed incapace dicontrollare le sue pulsioni. Il provvedimento e' stato emessodal Gip Emma Sonni, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Marta Agostini. La vittima aveva denunciato alla

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 13 ott. - Gli agenti delCommissariato di Polizia di Lamezia Terme hanno notificato duefratelli, un uomo e una donna, residenti in citta', ritenutiresponsabili di maltrattamenti in famiglia, lesioni e calunnia,la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghifrequentati dall'ex moglie dell'uomo, vittima di continuevessazioni, e dai suoi figli, anche loro, secondo gliinquirenti, vittime inermi di un padre violento ed incapace dicontrollare le sue pulsioni. Il provvedimento e' stato emessodal Gip Emma Sonni, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Marta Agostini. La vittima aveva denunciato alla Polizia gli episodiverificatisi in 10 anni di matrimonio, caratterizzati da unainaudita violenza fisica e psicologica, in cui aveva dovutonascondere le lesioni, in alcuni casi fratture, per le qualiaveva riferito ai medici di essersele procurate a seguito diincidenti domestici. Ma quando le violenze hanno incominciatoad essere esercitate anche sui suoi figli ed e' apparsoevidente il suo completo disinteresse per il loro andamentoscolastico e i loro problemi di salute, la donna ha deciso disepararsi dal marito. L'uomo ha cominciato cosi' a perseguitare moglie e figli ,tempestandoli di telefonate , non avendo accettato la decisionedella donna. Avendo appreso che la donna era intenzionata apresentare una denuncia per gli anni di violenze subite, haavuto l'idea, insieme alla sorella , di registraredichiarazioni che estorceva ai figli, nei periodi in cui potevaincontrarli, sul conto della madre cercando di screditarla epresentava querela contro la moglie, accusata di non occuparsidei figli e di essere una donna con problemi psichici, in modotale da far ritenere alla Procura che le numerose denuncepresentate dalla donna fossero il frutto di una mente malata diuna donna fragile. Al contrario l'attivita' investigativa hadimostrato come fosse reale e tragico allo stesso tempo ilquadro offerto dalle deposizioni delle parti lese ed anche ilfiglio minore ha confermato i tanti abusi e le violenze subitedal padre. (AGI)Adv