Sanita': Tallini e Orsomarso "occupano" ufficio commissario

(AGI) - Catanzaro, 11 mar. - I consiglieri regionali DomenicoTallini e Fausto Orsomarso hanno occupato gli uffici delcommissario straordinario alla Sanita' a Catanzaro. Tallini edOrsomarso, con questa iniziativa, intendono manifestare il lorodissenso legato al ritardo della nomina del commissario allasanita'. "La nostra - spiegano i consiglieri in una notadell'ufficios tampa del consiglio regionale - vuole essere unaprotesta simbolica ma sostanziale al tempo stesso perche' none' possibile che, dopo cento giorni di governo regionale,manchi ancora una figura chiave in un settore strategico edelicato. Continueremo a presidiare il Dipartimento, praticandoanche lo

(AGI) - Catanzaro, 11 mar. - I consiglieri regionali DomenicoTallini e Fausto Orsomarso hanno occupato gli uffici delcommissario straordinario alla Sanita' a Catanzaro. Tallini edOrsomarso, con questa iniziativa, intendono manifestare il lorodissenso legato al ritardo della nomina del commissario allasanita'. "La nostra - spiegano i consiglieri in una notadell'ufficios tampa del consiglio regionale - vuole essere unaprotesta simbolica ma sostanziale al tempo stesso perche' none' possibile che, dopo cento giorni di governo regionale,manchi ancora una figura chiave in un settore strategico edelicato. Continueremo a presidiare il Dipartimento, praticandoanche lo sciopero della fame fino a quando non verra' garantitoil funzionamento dell'ufficio del commissario alla Sanita'.Abbiamo cercato di fare quello che i calabresi si aspettano,non potendo essere sempre fanalino di coda. Il problema vero -aggiungono Orsomarso e Tallini - e' la dignita' di una Regionepuntualmente calpestata. Un principio che noi, anche al prezzodi scelte impopolari, abbiamo sempre rispettato, mettendolo alcentro dell'impegno politico. Oggi, manca uno strumentofondamentale e non si possono oltre accettare annunci alla'Vanna Marchi' poi smentiti dai fatti, sulla pelle deicalabresi, sempre piu' confusi ed indignati per il continuoimpoverimento dei servizi, soprattutto, della reteospedaliera". (AGI)Red/Adv