Sanita': M5S, attivare cardiochirurgia a Reggio Calabria

(AGI) - Reggio Calabria, 16 mar. - "E' d'obbligo che nell'attuazione del piano di rientro dellaCalabria ci sia un confronto con la Regione e coi vertici delleaziende della salute, per migliorare reparti e servizi partendodalle risorse umane in organico". E' l'appello delle deputateM5s Dalila Nesci e Federica Dieni al nuovo commissario allasanita' calabrese, Massimo Scura, lanciato al termine dellaloro ispezione di stamani agli Ospedali Riuniti di ReggioCalabria. Accompagnate dal dg Vincenzo Sidari, le parlamentariM5s hanno visitato il Pronto soccorso, il Centro cuore, laNeonatologia, la Medicina e la Rianimazione dei Riuniti,ascoltando

(AGI) - Reggio Calabria, 16 mar. - "E' d'obbligo che nell'attuazione del piano di rientro dellaCalabria ci sia un confronto con la Regione e coi vertici delleaziende della salute, per migliorare reparti e servizi partendodalle risorse umane in organico". E' l'appello delle deputateM5s Dalila Nesci e Federica Dieni al nuovo commissario allasanita' calabrese, Massimo Scura, lanciato al termine dellaloro ispezione di stamani agli Ospedali Riuniti di ReggioCalabria. Accompagnate dal dg Vincenzo Sidari, le parlamentariM5s hanno visitato il Pronto soccorso, il Centro cuore, laNeonatologia, la Medicina e la Rianimazione dei Riuniti,ascoltando il personale e intrattenendosi con i pazienti, purecon alcuni attivisti del Meet Up di Villa San Giovanni (Rc).Per le due parlamentari, "immagini come i corridoi dellaMedicina degli Ospedali Riuniti, pieni di pazienti su barelle,devono obbligare le istituzioni ad attivarsi rapidamente perriprogrammare l'assistenza sanitaria secondo razionalita' emodernita', a garanzia del diritto alla salute". "Per questo -proseguono le due parlamentari Cinque stelle - occorre unvertice presso la Regione, anche per verificare con esattezzale esigenze di nuove assunzioni di medici e infermieri, di cuic'e' anche bisogno. Inoltre - concludono Nesci e Dieni -bisogna subito attivare la Cardiochirurgia di Reggio Calabria,per cui chiediamo al governatore regionale, Mario Oliverio, checonvochi un tavolo a stretto giro". (AGI)Red/Adv