Regione: Cgil, "mascalzonata" nei confronti di Wanda Ferro

(AGI) - Catanzaro, 13 dic. - "Quella a Wanda Ferro e' una"mascalzonata" fatta nei confronti della candidata allaPresidenza della Giunta Regionale da una legge elettoraleelaborata dalla sua parte politica e da una interpretazione noncondivisibile". E' quanto i legge in una nota stampa dellasegreteria regionale della Cgil Calabria. "Dal punto di vistapolitico e istituzionale - prosegue la nota - e' necessariosempre avere rappresentanti di governo e di opposizioneautorevoli e con consenso. Escludere dalla rappresentanza inConsiglio, in questo caso il capo dell'opposizione, e' unerrore grave e sbagliato dal punto di vista democratico.

(AGI) - Catanzaro, 13 dic. - "Quella a Wanda Ferro e' una"mascalzonata" fatta nei confronti della candidata allaPresidenza della Giunta Regionale da una legge elettoraleelaborata dalla sua parte politica e da una interpretazione noncondivisibile". E' quanto i legge in una nota stampa dellasegreteria regionale della Cgil Calabria. "Dal punto di vistapolitico e istituzionale - prosegue la nota - e' necessariosempre avere rappresentanti di governo e di opposizioneautorevoli e con consenso. Escludere dalla rappresentanza inConsiglio, in questo caso il capo dell'opposizione, e' unerrore grave e sbagliato dal punto di vista democratico. Unalegislatura e un consiglio regionale eletto da una mininoranzadi elettori, circa il 45 per cento, con una maggioramza dicittadini che non hanno partecipato al voto e l'assenza di unautorevole rappresentante dell' opposizione sono handicap graviche possono segnare negativamente lo svolgimento della prossimalegislatura. E' necessario non limitarsi alla solidarieta' dirito - conclude la Cgil calabrese - ma la politica in manierabipartisan deve lavorare a ricercare le soluzioni per sanarequesto vulnus. Speriamo che prevalga la ragione". (AGI)Ros