Regionali: Talarico, elezioni a novembre

(AGI) - Reggio Calabria, 18 lug. - Le elezioni regionali dellaCalabria si terranno a novembre prossimo. Lo ha ribadito piu'volte il presidente del consiglio regionale calabrese,Francesco Talarico, che stamani a palazzo Campanella haincontrato i giornalisti per una conferenza stampa nel corsodella quale ha voluto fare chiarezza sui rilievi mossi dalgoverno alle ultime decisioni del consiglio. Il governo,infatti, ha chiesto di abbassare il quorum di sbarramento chela legge elettorale calabrese recentemente approvata hainnalzato al 15%. "Una scelta ponderata - cosi' ha difesoTalarico il 15% - che abbiamo preso per garantire la

(AGI) - Reggio Calabria, 18 lug. - Le elezioni regionali dellaCalabria si terranno a novembre prossimo. Lo ha ribadito piu'volte il presidente del consiglio regionale calabrese,Francesco Talarico, che stamani a palazzo Campanella haincontrato i giornalisti per una conferenza stampa nel corsodella quale ha voluto fare chiarezza sui rilievi mossi dalgoverno alle ultime decisioni del consiglio. Il governo,infatti, ha chiesto di abbassare il quorum di sbarramento chela legge elettorale calabrese recentemente approvata hainnalzato al 15%. "Una scelta ponderata - cosi' ha difesoTalarico il 15% - che abbiamo preso per garantire lagovernabilita', ben sapendo che il 15 % non penalizza nessunodegli schieramenti emersi dalle elezioni europee".Ciononostante Talarico si e' detto disponibile a trovare unasintesi tra la proposta della maggioranza, di abbassarel'asticella al 12%, e quella della minoranza, che propone l'8%.Una "sintesi" che, dicono fonti di palazzo, potrebbe trovare unequilibrio al 10%. La Regione Calabria rispondera' a muso duro,invece, alla richiesta del governo circa lo statuto delconsiglio, che recentemente ha introdotto la figura delconsigliere "supplente". "Su questo punto ci rivolgeremo allaCorte Costituzionale - ha detto Talarico - perche' siamoconvintissimi della legittimita' della nostra scelta, che delresto non comporta aggravio di spesa. Significa soltantopremiare chi ci mette la faccia, sancendo che il futuropresidente della giunta dovra' scegliere almeno 3 assessori trai consiglieri eletti". (AGI)Rc4/Ros