Porto Corigliano: multifunzionalita', incontro Capitaneria-Cgil

(AGI) - Corigliano Calabro (Cosenza), 19 giu. - Si e' svoltostamani, nei locali della Capitaneria di porto di CoriglianoCalabro, un incontro tra il comandante Francesco Perrotti ed idirigenti della Cgil comprensoriale Angelo Sposato, VincenzoCasciaro e Giuseppe De Lorenzo. "L'incontro, - riporta una notasindacale - molto proficuo, ha voluto affrontare le tematicheinerenti il rilancio del Porto di Corigliano Calabro infunzione delle prospettive offerte dal territorio stesso e dauna piu' ampia visione di contesto. Dalla discussione e' emersala possibilita' di un utilizzo multifunzionale dell'ampio eprofondo bacino portuale, le cui caratteristiche permettonol'attracco

(AGI) - Corigliano Calabro (Cosenza), 19 giu. - Si e' svoltostamani, nei locali della Capitaneria di porto di CoriglianoCalabro, un incontro tra il comandante Francesco Perrotti ed idirigenti della Cgil comprensoriale Angelo Sposato, VincenzoCasciaro e Giuseppe De Lorenzo. "L'incontro, - riporta una notasindacale - molto proficuo, ha voluto affrontare le tematicheinerenti il rilancio del Porto di Corigliano Calabro infunzione delle prospettive offerte dal territorio stesso e dauna piu' ampia visione di contesto. Dalla discussione e' emersala possibilita' di un utilizzo multifunzionale dell'ampio eprofondo bacino portuale, le cui caratteristiche permettonol'attracco delle piu' moderne navi sia da crociera checommerciali. In prospettiva, - si legge - il porto diCorigliano potrebbe essere un naturale approdo per l'autostradadel mare, anche in funzione alternativa al trasporto su gomma esu ferrovia, atteso i limiti ed i ritardi che si registrano siaper lo sblocco dei finanziamenti relativi all'ammodernamentodella SS 106, sia per il ripristino della funzionalita' dellaSA-RC e sia per l'inadeguatezza della linea ferroviaria Jonica.Inoltre, il porto di Corigliano per la sua centralita' nelgolfo di Taranto, e' un naturale punto di approdo e partenza dae per la Sicilia, la Grecia ed i Balcani". Si e' anche discusso della possibilita' di utilizzodell'hub portuale "quale snodo per il raggiungimento dellafutura capitale della cultura Europea, Matera, che necessita diuna convergenza istituzionale fra territtori ed amministrazioniinteressate. La Cgil - continua il comunicato stampa - haprospettato la possibilita' di utilizzare il porto come puntonevralgico e centrale, oltre che per Matera, anche per gliscavi archeologici di Sibari, per la vicina Kroton e per itanti centri urbani storicamente rilevanti di cui e' costellatala fascia Jonica Cosentina e Lucana". La Cgil auspica infine,"che non venga ripresa in alcun modo la scellerata ipotesi diutilizzo del porto ai fini dello stoccaggio e dell'imbarcodelle ecoballe, gia' fatta propria dal precedente governoregionale e dal sindacato fortemente avversato". (AGI)Red/Adv

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it