Padre Fedele: mons. Nunnari, "non ho colpe su sospensione"

(AGI) - Cosenza, 26 giu. - "Bisogna smettere di direstupidaggini su Facebook, perche' questo vescovo non ha colpesu questa sospensione". Lo ha detto Mons. Salvatore Nunnari,vescovo emerito di Cosenza, che oggi ha tenuto una conferenzastampa sul caso Padre Fedele. Nunnari e' stato attaccato comeresponsabile della sospensione a divinis dell'ex frate. "Lo hachiesto lui, per grazia, di essere esonerato dai tre voti, e hafatto bene, quando ha saputo che il suo Ordine lo volevasospendere - ha detto Nunnari - e mi e' stato chiesto il mioparere, e io ho detto che era

(AGI) - Cosenza, 26 giu. - "Bisogna smettere di direstupidaggini su Facebook, perche' questo vescovo non ha colpesu questa sospensione". Lo ha detto Mons. Salvatore Nunnari,vescovo emerito di Cosenza, che oggi ha tenuto una conferenzastampa sul caso Padre Fedele. Nunnari e' stato attaccato comeresponsabile della sospensione a divinis dell'ex frate. "Lo hachiesto lui, per grazia, di essere esonerato dai tre voti, e hafatto bene, quando ha saputo che il suo Ordine lo volevasospendere - ha detto Nunnari - e mi e' stato chiesto il mioparere, e io ho detto che era bene. Il Papa, per grazia, gli haconcesso di uscire dall'Ordine: ecco il decreto - ha dettoNunnari, mostrando il fascicolo - datato 8 febbraio 2008. Io hochiesto anche alle suore, davanti a testimoni, di farincontrare Suor Tania con Padre Fedele, ma loro mi hanno dettoche le stavo offendendo con questa richiesta - ha detto Nunnari- e le suore sono andate via dalla citta' senza neanchesalutarmi. Perche' il vescovo di Cosenza non lo ha accolto trai suoi preti subito? Perche' Roma mi ha detto di non farequesta richiesta - ha affermato Nunnari - perche' mi avrebberodetto di no, perche' c'era in atto un processo". "Io non hopotuto fare altro - ha detto Nunnari - ma rileggete quello cheho detto nei primi giorni della vicenda, quando parlavo del suocarattere esuberante ma non ho mai creduto nella sua colpa".Mons. Nunnari ha annunciato anche un suo prossimo "librobianco" sul caso dell'Istituto Papa Giovanni XXIII di Serrad'Aiello, al cento di uno scandalo per la malagestione, chesarebbe, secondo Padre Fedele, una delle cause del complottoordito ai suoi danni. "Sul Papa Giovanni ho detto chiaramente,in cattedrale, - ha concluso Nunnari - che e' statoindegnamente amministrato da Luberto, che e' stato un ladro".(AGI)Cs1/Adv

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it