Omicidio nel Cosentino: problemi vicinato all'origine

(AGI) - Cosenza, 22 set. - E' stato fermato per omicidio eporto abusivo di armi Leo Franco Chimenti, 51 anni, l'uomo diSerra Pedace (CS) che ieri pomeriggio avrebbe ucciso unsessantaseienne di Pedace, Francesco Palazzo. Il presuntoomicida si trova ricoverato nel reparto di neurochirurgiadell'ospedale di Cosenza, avendo riportato, per cause ancora incorso di accertamento, delle ferite gravi alla testa,probabilmente dovute ad un corpo contundente. Anche il generodella vittima, colpito ad una gamba, e' ricoveratonell'ospedale di Cosenza, ma le sue condizioni non sono gravi. Il delitto sarebbe stato originato da una litericonducibile

(AGI) - Cosenza, 22 set. - E' stato fermato per omicidio eporto abusivo di armi Leo Franco Chimenti, 51 anni, l'uomo diSerra Pedace (CS) che ieri pomeriggio avrebbe ucciso unsessantaseienne di Pedace, Francesco Palazzo. Il presuntoomicida si trova ricoverato nel reparto di neurochirurgiadell'ospedale di Cosenza, avendo riportato, per cause ancora incorso di accertamento, delle ferite gravi alla testa,probabilmente dovute ad un corpo contundente. Anche il generodella vittima, colpito ad una gamba, e' ricoveratonell'ospedale di Cosenza, ma le sue condizioni non sono gravi. Il delitto sarebbe stato originato da una litericonducibile all'uso dei pascoli. Le mandrie di Chimenti,secondo quanto si e' appreso, sconfinavanonei terreni diPalazzo, distriggendo la verdura che l'uomo coltivava. Ieripomeriggio Palazzo, insieme con un figlio e al genero, haraggiunto Chimenti, in contrada Pratopiano di Pedace, per unchiarimento. Ne e' nato un litigio, nel corso del qualeChimenti ha estratto una pistola, una 7,65 con matricolaabrasa, recuperata dai carabinieri, e ha fatto fuoco due volte,uccidendo Palazzo e ferendo il genero. Ai fatti avrebbeassistito anche un anziano della zona. Chimenti, ferito a suavolta, e' fuggito, nascondendosi in un casolare abbandonato main serata si e' consegnato ai Carabinieri. (AGI)Cs1/Adv