Mafia capitale: Bindi, al momento opportuno diremo la nostra

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 22 giu. - "Aspettiamo ledeterminazioni del prefetto. Intanto, come commissione,manteniamo la nostra inchiesta. Abbiamo chiesto gli atti dellacommissione d'accesso ed anche la commissione antimafia vorra'accompagnare questo cammino istituzionale perche' la capitaled'Italia sta naturalmente a cuore a tutti". Lo ha detto lapresidente della commissione parlamentare antimafia, RosyBindi, prima dell'inizio dell'incontro con i vescovi calabresiin corso a Lamezia Terme. "Sappiamo - ha aggiunto - ladelicatezza e la gravita' della situazione. Ma sappiamo anche -ha sottolineato - che occorre un grande impegno da parte ditutti. Quindi -

(AGI) - Lamezia Terme (Catanzaro), 22 giu. - "Aspettiamo ledeterminazioni del prefetto. Intanto, come commissione,manteniamo la nostra inchiesta. Abbiamo chiesto gli atti dellacommissione d'accesso ed anche la commissione antimafia vorra'accompagnare questo cammino istituzionale perche' la capitaled'Italia sta naturalmente a cuore a tutti". Lo ha detto lapresidente della commissione parlamentare antimafia, RosyBindi, prima dell'inizio dell'incontro con i vescovi calabresiin corso a Lamezia Terme. "Sappiamo - ha aggiunto - ladelicatezza e la gravita' della situazione. Ma sappiamo anche -ha sottolineato - che occorre un grande impegno da parte ditutti. Quindi - ha spiegato la presidente della commissioneantimafia - non anticipiamo conclusioni che spettano a noi, maverra' il momento in cui anche la commissione dira' la sua". Inmerito ad eventuali dimissioni del sindaco Marino, Bindi non sie' pronunciata: "questo - ha risposto a una domanda - non e' illuogo e il momento per parlare di queste cose". (AGI)Adv/Leo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it