Immigrati: Crotone, rivolta in centro minori sedata da Polizia

(AGI) - Crotone, 12 mar. - Una quarantina di ospiti del Centroper minori stranieri non accompagnati ubicato in localita'Poggio Pudano, nel comune di Crotone, ha inscenato una rivoltasedata solo grazie all'opera di mediazione messa in campo dallaPolizia di Stato. Nel centro 'San Dionigi', gestito dalla CroceRossa Italiana, sono ospitati minori affidati dai servizisociali dei comuni di Reggio Calabria, Vibo Valentia, PortoEmpedocle, Crotone e Isola Capo Rizzuto. Gli ospiti dellastruttura hanno protestato il mancato percepimento del 'pocketmoney', delle schede telefoniche e per l'insufficienza deivestiti loro forniti; gli stranieri, inoltre, chiedevano di

(AGI) - Crotone, 12 mar. - Una quarantina di ospiti del Centroper minori stranieri non accompagnati ubicato in localita'Poggio Pudano, nel comune di Crotone, ha inscenato una rivoltasedata solo grazie all'opera di mediazione messa in campo dallaPolizia di Stato. Nel centro 'San Dionigi', gestito dalla CroceRossa Italiana, sono ospitati minori affidati dai servizisociali dei comuni di Reggio Calabria, Vibo Valentia, PortoEmpedocle, Crotone e Isola Capo Rizzuto. Gli ospiti dellastruttura hanno protestato il mancato percepimento del 'pocketmoney', delle schede telefoniche e per l'insufficienza deivestiti loro forniti; gli stranieri, inoltre, chiedevano diconoscere la data di esatta convocazione da parte dellaCommissione territoriale per il riconoscimento dello status dirifugiato e il conseguente rilascio del permesso di soggiorno.Dopo aver bloccato il cancello di ingresso, gli extracomunitarihanno iniziato a lanciare contro il personale e i responsabilidella struttura panche, tavoli, sedie, casse d'acqua e generialimentari vari. Sul posto sono giunti agenti della Polizia di Stato diCrotone e personale del Reparto mobile di Taranto e del Repartoprevenzione crimine Calabria Settentrionale di Cosenza. E'intervenuto inoltre il giudice tutelare del Tribunale deiminori di Catanzaro, che ha assicurato il propriointeressamento per la risoluzione delle problematiche. Dopo unaprima interruzione dei disordini la protesta e' ripresa conaltri atti di violenza finche' nel centro, anche grazieall'intervento del vice questore vicario Roberto Pellicone cheha garantito di intervenire presso le autorita' competenti, e'ritonata la calma. (AGI)Kr1/Adv