Emigra ma continua a percepire assegno Inps, indagato pensionato

(AGI) - Vibo Valentia, 10 mar. - Emigra in Argentina ma noncomunica all'Inps la nuova residenza all'estero, continuandocosi' a percepire l'assegno sociale dal 2006 ad oggiammontante a quasi 38mila euro. Con l'accusa di indebitapercezione di erogazioni a danno dello Stato, il pm dellaProcura di Vibo Valentia, Santi Cutroneo, ha chiuso le indagininei confronti di D.P., 78 anni, di Mileto (Vv) il quale pur nonpossedendo piu' dal 2006 uno dei presupposti per avere dirittoall'assegno sociale erogato dall'Inps, vale a dire la residenzain Italia, omettendo di comunicare la nuova situazioneall'istituto previdenziale (informazione

(AGI) - Vibo Valentia, 10 mar. - Emigra in Argentina ma noncomunica all'Inps la nuova residenza all'estero, continuandocosi' a percepire l'assegno sociale dal 2006 ad oggiammontante a quasi 38mila euro. Con l'accusa di indebitapercezione di erogazioni a danno dello Stato, il pm dellaProcura di Vibo Valentia, Santi Cutroneo, ha chiuso le indagininei confronti di D.P., 78 anni, di Mileto (Vv) il quale pur nonpossedendo piu' dal 2006 uno dei presupposti per avere dirittoall'assegno sociale erogato dall'Inps, vale a dire la residenzain Italia, omettendo di comunicare la nuova situazioneall'istituto previdenziale (informazione che ad avviso dellaProcura era invece dovuta) avrebbe continuato a conseguireindebitamente l'assegno per un ammontare mensile di 442,30euro. Dal 2006 ad oggi, secondo la Procura di Vibo Valentia, ilpensionato avrebbe quindi ottenuto indebitamente la sommacomplessiva di 37.735,71 euro. Da qui la contestazione delreato di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Statoper il quale il pensionato dovra' ora rispondere dinnanziall'autorita' giudiziaria. (AGI)