Ecomafie: Legambiente, in Lombardia record reati; Calabria quinta

(AGI) - Torino, 17 ott. - La Lombardia, con 31 indagini apertesu appalti pubblici nel settore ambientale, e' la regione conil record di reati, seguita da Sicilia, Campania, Lazio eCalabria. E' uno dei dati emersi al convegno "Ecomafie al nord"organizzato al Lingotto di Torino da Legambiente. Proprio gli appalti pubblici nel settore ambientale sono ipiu' esposti alla corruzione, con 233 inchieste ecocriminaliaperte e 2.529 arresti. Nell'ultimo anno nelle regioni del NordItalia si sono registrati piu' 5608 episodi di criminalita'ambientale, con 1432 sequestri, 6152 denunce e 30 arresti. Granparte dei reati hanno

(AGI) - Torino, 17 ott. - La Lombardia, con 31 indagini apertesu appalti pubblici nel settore ambientale, e' la regione conil record di reati, seguita da Sicilia, Campania, Lazio eCalabria. E' uno dei dati emersi al convegno "Ecomafie al nord"organizzato al Lingotto di Torino da Legambiente. Proprio gli appalti pubblici nel settore ambientale sono ipiu' esposti alla corruzione, con 233 inchieste ecocriminaliaperte e 2.529 arresti. Nell'ultimo anno nelle regioni del NordItalia si sono registrati piu' 5608 episodi di criminalita'ambientale, con 1432 sequestri, 6152 denunce e 30 arresti. Granparte dei reati hanno a che fare con il ciclo del cemento e deirifiuti: un giro d'affari illeciti che ha raggiunto i 22miliardi di euro, con un incremento di 7 miliardi rispetto alloscorso anno, a cui contribuiscono anche gli illeciti nelsettore agroalimentare, il cui fatturato ha superato i 4miliardi di euro. (AGI)