Depurazione: procuratore, scarichi sospetti dal carcere di Paola

(AGI) - Cosenza, 16 lug. - C'er' anche il carcere di paola frale strutture sotto osservazione da parte della locale procura,impegnata nelle verifiche sulla qualita' del mare. "Abbiamoeffettuato anche dei controlli notturni, ma il personale cheabbiamo a disposizione e' davvero poco" dice all'Agi ilprocuratore capo Bruno Giordano, parlando della situazionedella depurazione sul tirreno cosentino. "I depuratori sonovetusti e i Comuni - spiega - non hanno abbastanza soldi perfarli funzionare come dovrebbero. E' un cane che si mangia lacoda. Ora stiamo controllando anche la situazione del carcere:dovrebbe essere collettato sul depuratore

(AGI) - Cosenza, 16 lug. - C'er' anche il carcere di paola frale strutture sotto osservazione da parte della locale procura,impegnata nelle verifiche sulla qualita' del mare. "Abbiamoeffettuato anche dei controlli notturni, ma il personale cheabbiamo a disposizione e' davvero poco" dice all'Agi ilprocuratore capo Bruno Giordano, parlando della situazionedella depurazione sul tirreno cosentino. "I depuratori sonovetusti e i Comuni - spiega - non hanno abbastanza soldi perfarli funzionare come dovrebbero. E' un cane che si mangia lacoda. Ora stiamo controllando anche la situazione del carcere:dovrebbe essere collettato sul depuratore di Paola, ma cisegnalano scarichi sospetti". (AGI)Cs1/Adv