Comune Catanzaro: Rolli (Pd), Amc penalizza cittadini Siano

(AGI) - Catanzaro, 28 set. - "Continua a lasciare a desiderarela gestione dell'Amc, l'azienda per la mobilita' di Catanzaro,che sembra suddividere l'utenza in figli e figliastri. Interiquartieri della citta' sono penalizzati dalle sceltedell'attuale gestione, che sottopone gli utenti a disagi edisservizi". La denuncia e' di Raffaele Rolli, componente delcomitato regionale del Pd, che aggiunge: "E' il caso deicittadini di Siano, le cui rimostranze continuano ad essereignorate con sospetta insistenza dai vertici aziendali. I tagliapportati sui rimborsi dalla Regione - afferma - nongiustificano alcune scelte, come quella di costringere iresidenti

(AGI) - Catanzaro, 28 set. - "Continua a lasciare a desiderarela gestione dell'Amc, l'azienda per la mobilita' di Catanzaro,che sembra suddividere l'utenza in figli e figliastri. Interiquartieri della citta' sono penalizzati dalle sceltedell'attuale gestione, che sottopone gli utenti a disagi edisservizi". La denuncia e' di Raffaele Rolli, componente delcomitato regionale del Pd, che aggiunge: "E' il caso deicittadini di Siano, le cui rimostranze continuano ad essereignorate con sospetta insistenza dai vertici aziendali. I tagliapportati sui rimborsi dalla Regione - afferma - nongiustificano alcune scelte, come quella di costringere iresidenti a lunghi spostamenti sulla tangenziale est, strada ascorrimento veloce, che potrebbero essere evitati consentendoil passaggio dei bus diretti al centro citta' attraversol'abitato. Non si spiega, ad esempio, come mai gli autobusdell'Amc possano addentrarsi all'interno del centro commerciale"Le Fontane", in niome della sicurezza degli utenti, e nonpossano fare altrettanto in uno dei quartieri piu' popolosi delcapoluogo, sempre applicando il criteriod ella sicurezza.Occorre che il sindaco Sergio Abramo intervenga, in coerenzacon gli impegni assunti in campagna elettorale, quandoassicuro' ai cittadini di Siano il suo personale interesse perle esigenze manifestate. Impegnato a sedare il malcontentoevidente nella sua stessa maggioranza, Abramo continua ascagliarsi contro tutte le componenti della citta', dalconsiglio comunale passando per gli ordini e le associazioni,denunciando i mali di Catanzaro come se non spettasse a luiintervenire per risolverli. Resta un deficit amministrativo alquale non si puo' che porre rimedio attraverso nuove elezionied una nuova classe dirigente. Nell'attesa, - conclude - cio'accontenteremmo che il sindaco, sempre pronto a lanciare lacroce addosso alla burocrazia comunale, di cui lamental'inamovibilita', rivedesse alcune scelte da lui fatte, aprendouna riflessione proprio sulla gestione dell'azienda per lamobilita'". (AGI)Red/Adv