Comune Catanzaro: cittadini a sindaco, mantenere campo S. Maria

(AGI) - Catanzaro, 10 mar. - Un gruppo di cittadini residentinel quartiere Santa Maria di Catanzaro ha scritto als indacoSergio Abramo per chiedere che il campetto di via Risorgimento"venga mantenuto in vita e adeguato. Ogni altra soluzione - silegge - che non vada in questa direzione sarebbe vissuta daisantamarioti come una offesa e come una beffa. Non crediamo vipossa sfuggire come tale volonta' sia stata espressa daun'assemblea pubblica in modo massiccio e determinato qualcheanno fa. I soldi che a quanto pare si vorrebbero spendere,almeno da quelli che sono gli atti ufficiali

(AGI) - Catanzaro, 10 mar. - Un gruppo di cittadini residentinel quartiere Santa Maria di Catanzaro ha scritto als indacoSergio Abramo per chiedere che il campetto di via Risorgimento"venga mantenuto in vita e adeguato. Ogni altra soluzione - silegge - che non vada in questa direzione sarebbe vissuta daisantamarioti come una offesa e come una beffa. Non crediamo vipossa sfuggire come tale volonta' sia stata espressa daun'assemblea pubblica in modo massiccio e determinato qualcheanno fa. I soldi che a quanto pare si vorrebbero spendere,almeno da quelli che sono gli atti ufficiali in nostropossesso, per trasformare lo storico campetto in una "villa"con parcheggio attrezzato per dieci posti auto, sarebbe utileche fossero spesi per mettere in sicurezza, adeguandolo aglistandard, il perimetro di gioco che ha visto generazioni disantamarioti e catanzaresi cimentarsi nella pratica sportivaalimentando spirito di aggregazione e socialita' nellaperiferia catanzarese. Capirete bene - scrivono i cittadini -che trasformare un luogo di aggregazione e socialita'nell'ennesimo parcheggio al servizio non si sa bene di cosa,rappresenterebbe un arretramento sociale e culturale che ilnostro quartiere, attanagliato da problemi quotidiani assaiinvasivi, non puo' permettersi. Assumersi la responsabilita'delle scelte e' compito della politica, ma ancor prima dirispondere ai propri elettori sarebbe utile pensare che si e'amministratori di luoghi, fisici e sociali, che rappresentanoesperienze e memoria, utilita' sociale ed educativa. Sostituireuno spazio dedicato allo sport con una "villa" - concludono ifirmatari - sara' una responsabilita' pesante che viassumereste nei confronti dei santamarioti di oggi e,soprattutto, nei confronti dei santamarioti di domani". (AGI)Red/Adv