Carceri: Scalzo, riaprire casa circondariale Lamezia Terme

(AGI) - Reggio Calabria, 17 mar. - "Chiediamo al governonazionale che disponga la riapertura della casa circondarialedi Lamezia Terme Nicastro. Si tratta di una struttura nellaquale riteniamo possano essere rispettati, con alcuneattenzioni, i parametri europei sull'accoglienza negli istitutipenitenziari e che dunque non puo' restare chiusa, anche inconsiderazione del grave problema del sovraffollamentocarcerario che contraddistingue l'amministrazione penitenziarianel nostro Paese". Lo afferma il presidente del Consiglioregionale della Calabria, Tonino Scalzo. "Riteniamo che la casacircondariale di Lamezia - aggiunge - sia idonea a perseguire,con modalita' rispettose della dignita' dell'individuo, lafinalita' rieducativa

(AGI) - Reggio Calabria, 17 mar. - "Chiediamo al governonazionale che disponga la riapertura della casa circondarialedi Lamezia Terme Nicastro. Si tratta di una struttura nellaquale riteniamo possano essere rispettati, con alcuneattenzioni, i parametri europei sull'accoglienza negli istitutipenitenziari e che dunque non puo' restare chiusa, anche inconsiderazione del grave problema del sovraffollamentocarcerario che contraddistingue l'amministrazione penitenziarianel nostro Paese". Lo afferma il presidente del Consiglioregionale della Calabria, Tonino Scalzo. "Riteniamo che la casacircondariale di Lamezia - aggiunge - sia idonea a perseguire,con modalita' rispettose della dignita' dell'individuo, lafinalita' rieducativa della sanzione penale sancita dallanostra Costituzione. Peraltro, in un territorio come quellocalabrese, in cui la presenza della criminalita' organizzata e'cosi' radicata, anche il carcere e' un presidio istituzionaledi legalita' che non puo' essere cancellato con un tratto dipenna. Siamo convinti che il ministero della Giustizia, nelrispetto delle normative in materia e tenuto conto del rilievospecifico della casa circondariale lametina, sapra' rivedere unprovvedimento che - conclude Tonino Scalzo - a nostro avviso e'controproducente per il sistema penitenziario e, in senso piu'ampio, per tutto il mondo della giustizia". (AGI)Ros