Visita Boldrini a Pescina: sicurezza e' responsabilita' questore

(AGI) - L'Aquila, 28 set. - "La predisposizione dei servizi a tutela dell'ordine...

(AGI) - L'Aquila, 28 set. - "La predisposizione dei servizi a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica e' responsabilita' esclusiva del Questore, Autorita' di pubblica sicurezza, e non della Camera dei Deputati". La precisazione dalla Questura del capoluogo ed e' relativa all'impiego della Forza pubblica in occasione della partecipazione della presidente della Camera dei Deputati on. Laura Boldrini a Pescina (L'Aquila) sabato 24 settembre ad un dibattito organizzato nell'ambito del meeting nazionale del Centro Democratico. Nella circostanza - afferma il Sindacato italiano dei lavoratori della Polizia di Stato (Siulp) - era stato predisposto il servizio di ordine pubblico che prevedeva "l'impiego di una consistente aliquota di personale in divisa e in abiti civili composta dal dirigente del servizio, 7 poliziotti, 5 carabinieri, il settore anticrimine del Commissariato di Avezzano e la Digos". "Tuttavia - aveva scritto in una nota indirizzata al questore Alfonso Terribile il segretario generale provinciale del Siulp Fabio Lauri - per questo dispiegamento di risorse la prima indicazione era stata quella 'di trovarsi un nascondiglio in modo da rendersi invisibili alla terza carica dello Stato'. Il Siulp, inoltre, ha anche evidenziato quanto accaduto la stessa sera del 24 settembre quando la presidente ed altre persone che avevano partecipato al meeting si sono recati in un ristorante locale. In questa occasione "un'accompagnatrice dell'on. Boldrini, presumibilmente un funzionario di Polizia - sempre secondo quanto riferito da Lauri - 'suggeriva' al dirigente del servizio di non far avvicinare poliziotti al locale in quanto, tale presenza, avrebbe potuto urtare la susettibilita' della presidente. La stessa donna - e� riportato ancora nella lettera del sindacato - concludeva dicendo 'per adesso e' andato tutto bene, non creiamo problemi con la nostra presenza'". La nota del sindacato di Polizia indirizzata al questore termina cosi': "Le annuncio sin d'ora che il Siulp, in concomitanza di future visite 'istituzionali' della presidente della Camera dei Deputati, valutera' di promuovere una manifestazione volta ad evidenziare la professionalita', il decoro, il prestigio e il valore aggiunto che la Polizia di Stato, assieme alle altre forze dell'ordine, attribuisce ogni giorno alla nostra Italia". Tuttavia, da quel che si puo' comprendere, tra le direttive impartite dal questore e quanto verificatosi a Pescina con l'on. Boldrini potrebbe esserci semplicemente una incomprensione tanto che lo stesso questore ha voluto ribadire che la predisposizione dei servizi a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica e' di sua esclusiva responsabilita' facendo intendere che non e' certo lo staff dell'autorita' di turno ad impartire le direttive per l'incolumita' e la sicurezza pubblica. (AGI)
Ett