TERREMOTO: SINDACI PROVINCIA L'AQUILA CHIEDONO PROROGA TASSE

(AGI) - L'Aquila, 19 nov.- L'inserimento nella prossima leggefinanziaria, in discussione alle Camere, della proroga per lasospensione dei versamenti tributari e contributivi, deitributi locali e di altre imposte, che il governo ha concessoper le popolazioni terremotate. Lo chiedono i sindaci deicomuni colpiti dal terremoto del 6 aprile scorso. Senza laproroga, i cittadini fuori cratere dovranno riprendere ipagamenti a fine novembre, quelli del cratere dovrebberotornare a pagare entro fine anno. La proroga e' stata chiesta all'unanimita' dal Parlamentodei 108 sindaci e dei Presidenti delle Comunita' Montane con unordine del giorno approvato

(AGI) - L'Aquila, 19 nov.- L'inserimento nella prossima leggefinanziaria, in discussione alle Camere, della proroga per lasospensione dei versamenti tributari e contributivi, deitributi locali e di altre imposte, che il governo ha concessoper le popolazioni terremotate. Lo chiedono i sindaci deicomuni colpiti dal terremoto del 6 aprile scorso. Senza laproroga, i cittadini fuori cratere dovranno riprendere ipagamenti a fine novembre, quelli del cratere dovrebberotornare a pagare entro fine anno. La proroga e' stata chiesta all'unanimita' dal Parlamentodei 108 sindaci e dei Presidenti delle Comunita' Montane con unordine del giorno approvato ieri pomeriggio, nel corso dellariunione convocata dalla Presidente della Provincia dell'AquilaStefania Pezzopane. Oltre ai sindaci all'incontro hanno presoparte anche i rappresentati delle categorie produttive, tra cuil'Api e la Confcommercio. Nello stesso ordine del giorno sichiede, inoltre, che i cittadini aquilani godano delle stesseagevolazioni gia' adottate per l'Umbria e le Marche per larestituzione dei pagamenti non effettuati. Provincia e Comuni,inoltre, hanno lanciato l'allarme di un possibile dissestofinanziario, a causa della drastica contrazione delle entratetributarie e fiscali, proprio in virtu' dei mancati versamentidei contribuenti. La richiesta contenuta nell'ordine del giornoe' quella di sollecitare il governo a trasferire risorsestraordinarie a favore degli enti locali, al fine di evitare ilblocco di tutte le attivita' amministrative. (AGI)