TERREMOTO: RINNOVABILI OCCASIONE RINASCITA PER L'AQUILA

(AGI) - Roma, 25 nov. - "L'Aquila rinasce dalle macerie.Riciclo e rinnovabili: la ricostruzione come opportunita'ambientale" e' il titolo del seminario organizzato dal Comunedi L'Aquila e il quotidiano online Rinnovabili.it che si terra'l'1dicembre nel capoluogo abruzzese. All'incontro parteciperannotutte le realta' impegnate nella fase della ricostruzione:oltre al Comune, ci saranno esponenti di Regione, Provincia,Protezione Civile e Croce Rossa Italiana. Obiettivo quello ditracciareun percorso scientifico e concreto affinche' la ricostruzionerappresenti un esempio virtuoso di sostenibilita'. Sara'affrontato, in particolar modo, lo scomodo e attuale problemadello smaltimento delle macerie, diventato il

(AGI) - Roma, 25 nov. - "L'Aquila rinasce dalle macerie.Riciclo e rinnovabili: la ricostruzione come opportunita'ambientale" e' il titolo del seminario organizzato dal Comunedi L'Aquila e il quotidiano online Rinnovabili.it che si terra'l'1dicembre nel capoluogo abruzzese. All'incontro parteciperannotutte le realta' impegnate nella fase della ricostruzione:oltre al Comune, ci saranno esponenti di Regione, Provincia,Protezione Civile e Croce Rossa Italiana. Obiettivo quello ditracciareun percorso scientifico e concreto affinche' la ricostruzionerappresenti un esempio virtuoso di sostenibilita'. Sara'affrontato, in particolar modo, lo scomodo e attuale problemadello smaltimento delle macerie, diventato il principaleostacolo allaricostruzione. Le macerie a L'Aquila, si legge in una nota,generano numeri da capogiro: 3 milioni di metri cubi pari a 4,5milioni di tonnellate, 45 milioni di euro il costo deltrasporto in discarica, ammesso che siano individuati i siti, ecirca 60quello per il loro parziale smaltimento. E se le maceriefossero un'opportunita' e non una condanna? Se L'Aquila potesserinascere proprio partendo da questa risorsa? La risposta e'stimolante e non puo' che essere positiva. Attualmente esistonotecnologie che consentono di recuperare porzioni notevoli didetriti edilizi ed utilizzarli, attraverso specifichelavorazioni, per costruire piu' del 40% di nuovi edifici edinfrastrutture. Il riuso o il riciclo delle macerie genera unnotevolerisparmio economico, nuovi indotti e posti di lavoro erappresenta una grande conquista ambientale stimabile intermini di energia risparmiata, discariche e cave di estrazioneinutilizzate ed emissioni evitate nell'ambito del metodo Lca(Life cycleassessment), cioe' della valutazione dell'intero ciclo di vitadei materiali edili. (AGI) RED