TERREMOTO: PRESENTATE LE LINEE GUIDA PER LA RICOSTRUZIONE

(AGI) - L'Aquila, 10 mar. - Detta termini e procedure per ladefinizione dei centri storici e per la predisposizione el'attuazione dei piani di ricostruzione da parte dellaMunicipalita' il decreto (n. 3 del 9/03/10) del Commissario perRicostruzione, Gianni Chiodi. Il provvedimento precisa cheentro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto stesso ilCommissario medesimo definisca gli orientamenti e i criterigenerali finalizzati alla ripianificazione dei territoricolpiti dal sisma del 6 aprile 2009. L'obiettivo e' quello diassicurare la ripresa socio-economica, la riqualificazionedell'abitato e la ricostituzione armonica del tessuto urbanoabitativo e produttivo nelle aree colpite

(AGI) - L'Aquila, 10 mar. - Detta termini e procedure per ladefinizione dei centri storici e per la predisposizione el'attuazione dei piani di ricostruzione da parte dellaMunicipalita' il decreto (n. 3 del 9/03/10) del Commissario perRicostruzione, Gianni Chiodi. Il provvedimento precisa cheentro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto stesso ilCommissario medesimo definisca gli orientamenti e i criterigenerali finalizzati alla ripianificazione dei territoricolpiti dal sisma del 6 aprile 2009. L'obiettivo e' quello diassicurare la ripresa socio-economica, la riqualificazionedell'abitato e la ricostituzione armonica del tessuto urbanoabitativo e produttivo nelle aree colpite dal sisma. Talicriteri dovranno servire anche a rafforzare i legami e lerelazioni fra la citta' capoluogo - L'Aquila - e gli altricentri del territorio circostante. (Art. 1) Il decretoconsidera centro storico della citta' dell'Aquila e delle suefrazioni le parti del territorio comunale costituite daelementi portanti quali i nuclei ­che rivestono caratterestorico, artistico e di pregio ambientale. A questo scopopossono essere ricomprese nel perimetro anche le aree adiacentiil centro storico necessarie alla realizzazione di opere diurbanizzazione. La perimetrazione puo' ricomprendere ancheimmobili non aventi le caratteristiche precedenti purche'adiacenti il centro storico e danneggiati dal sisma. Dei nucleiin questione fanno parte quelli di particolare interesse,all'interno dei quali ci siano edifici distrutti o gravementedanneggiati, che siano stati dichiarati inagibili o da demolirecon ordinanza sindacale o che presentino sulla base delleschede di rilevamento un danno grave o gravissimo, superino il70% degli edifici esistenti. E' inoltre rilevante la posizionedegli edifici storici e vincolati ai sensi del codice dei Beniculturali. (Art. 2) L'art. 3 delinea i ruoli dei Sindaci del"cratere" in questo ambito. (AGI)  Com/Ett  (Segue)