TERREMOTO: L'AQUILA CHIEDE DEFISCALIZZAZIONE AL GOVERNO

(AGI) - L'Aquila, 20 nov. - La proroga della sospensione deiversamenti Irpef, di tasse, e mutui, la cui restituzione dovra'essere effettuata con le stesse modalita' utilizzate per Marchee Umbria, l'approvazione definitiva dei contratti di programmapresentati dalle imprese della provincia dell'Aquila e dellazona franca urbana, con l'aumento della dotazione finanziaria,l'individuazione di strumenti di sostegno allo sviluppo eall'occupazione, la proroga della cassa integrazione in deroga,causa sisma, dell'indennita' a sostegno del reddito deilavoratori autonomi che non hanno ripreso l'attivita' e delladisoccupazione ordinaria e speciale, l'accelerazione delpagamento alle imprese che hanno realizzato i

(AGI) - L'Aquila, 20 nov. - La proroga della sospensione deiversamenti Irpef, di tasse, e mutui, la cui restituzione dovra'essere effettuata con le stesse modalita' utilizzate per Marchee Umbria, l'approvazione definitiva dei contratti di programmapresentati dalle imprese della provincia dell'Aquila e dellazona franca urbana, con l'aumento della dotazione finanziaria,l'individuazione di strumenti di sostegno allo sviluppo eall'occupazione, la proroga della cassa integrazione in deroga,causa sisma, dell'indennita' a sostegno del reddito deilavoratori autonomi che non hanno ripreso l'attivita' e delladisoccupazione ordinaria e speciale, l'accelerazione delpagamento alle imprese che hanno realizzato i lavori in seguitoal sisma del 6 aprile. Queste alcune delle richieste contenutenel Documento per lo sviluppo e l'occupazione nelle aree delsisma sottoscritto, oggi, nella sede dell'Ance, nel corso dellariunione promossa dalla Camera di commercio dell'Aquila, a cuihanno preso parte le associazioni di categoria, leorganizzazioni sindacali e i parlamentari abruzzesi. Ildocumento verra' trasmesso al Governo e al Parlamento perchiedere, nell'ambito della legge finanziaria, nuovi interventia sostegno del sistema imprenditoriale, dell'occupazione edello sviluppo nelle aree colpite dal sisma del 6 aprilescorso. 'Da aprile', si legge nel testo, 'alle difficolta'derivanti dalla crisi economica internazionale si sono aggiuntigli effetti del sisma che ha colpito L'Aquila e alcune areecircostanti. Da gennaio a settembre 2009, nel comprensoriodell'Aquila sono state autorizzate complessivamente 4 milioni607 mila ore di cassa integrazione guadagni (pari al 19% deltotale erogato nella regione Abruzzo) con un aumento di circasedici volte rispetto al valore registrato nel corrispondenteperiodo dell'anno precedente. La componente di gestioneordinaria della CIG e' passata da 208 mila ore a circa 2milioni di ore nei primi nove mesi del 2009; la gestionespeciale edilizia da 85 mila a oltre 500 mila; nel compartocommerciale il monte ore autorizzato e' passato da poco piu' dimille ore ad oltre 2 milioni di ore'. (AGI) Com/Ett (Segue)