TERREMOTO: DAL MINISTERO LAVORO 500 MLN PER INTERVENTI EDILIZI

(AGI) - L'Aquila, 24 dic. - Saranno utilizzati per interventidi carattere edilizio, tra cui anche la costruzione della "Casadel Welfare", i 500 milioni di euro stanziati dal ministero delLavoro e dagli enti previdenziali. Lo ha reso noto oggi ilSegretario generale del Ministero del Lavoro, FrancescoVerbaro. "Si tratta - ha spiegato Verbaro - della liquidita'degli enti previdenziali che il decreto legge sull'Abruzzo el'ordinanza di novembre consentono di utilizzare perinvestimenti infrastrutturali della zona colpita dal terremoto.Questi fondi si potranno utilizzare nel prossimo trienno e visi aggiungeranno gli interventi pervisti dal Fondo Aquila,

(AGI) - L'Aquila, 24 dic. - Saranno utilizzati per interventidi carattere edilizio, tra cui anche la costruzione della "Casadel Welfare", i 500 milioni di euro stanziati dal ministero delLavoro e dagli enti previdenziali. Lo ha reso noto oggi ilSegretario generale del Ministero del Lavoro, FrancescoVerbaro. "Si tratta - ha spiegato Verbaro - della liquidita'degli enti previdenziali che il decreto legge sull'Abruzzo el'ordinanza di novembre consentono di utilizzare perinvestimenti infrastrutturali della zona colpita dal terremoto.Questi fondi si potranno utilizzare nel prossimo trienno e visi aggiungeranno gli interventi pervisti dal Fondo Aquila, cheinsieme agli enti previdenziali Inpdap, Enpas e l'Enasarco,riusciranno ad acquistare circa 500 abitazioni che verranno poiaffittate e e infine concesse agli inquilini per l'acquistoagevolato". Sulla "Casa del Welfare", Verbaro ha spiegato:"Vogliamo mettere insieme sul territorio il ministero delLavoro, l'Inps, l'Inail e l'Inpdap in maniera integrata, siadal punto di vista logistico che funzionale, in modo tale daavere minori costi sia per i cittadini sia perl'amministrazione". Il sindaco Cialente ha sottolineato poi che"non sono stati ancora individuati i siti e le strutture chebeneficeranno dell'intervento di questo fondo". SecondoCialente "gli aspetti urbanistici saranno decisivi. Dobbiamopoi andare fino in fondo - ha proseguito - anche sulla Casa delWelfare che sara' la prima in Italia. Stiamo anche ragionandoper inserire un sistema di direzionale che renda piu' bella lazona della Stazione, cittadella della giustizia, il palazzo delWelfare e cercheremo di capire se la Provincia ha intenzione divalorizzare la zona di sua proprieta', vicino alla porta delleMura. Questo vorrebbe dire portare vicino al capolinea dellametropolitana di superficie un sistema direzionale diqualita'". Gli aspetti tecnici: il "Fondo Aquila" prevede l'acquistodi circa 500 unita' abitative a destinazione residenziale nelterritorio dell'Aquila, gia' ultimate o in fase di ultimazione,attualmente di proprieta' di imprese edili locali. Questeabitazioni saranno poi date in locazione a nuclei familiari lecui abitazioni abbiano riportato danni tali da averle reseinagibili o "E-distrutte". Come anticipato anche da Verbaro,queste abitazioni potranno poi essere vendute agli assegnataridegli alloggi, anche attraverso l'utilizzo dei finanziamentipubblici per l'acquisto di nuove case in luogo di quelledistrutte. Ad oggi, sono state selezionate gia' 481 unita'ancora in corso di realizzazione o ristrutturazione, chesaranno trasferite, una volta in condizioni di pienaagibilita', al Fondo Aquila. Questa la suddivisioneterritoriale delle unita' abitative: 460 all'Aquila, 12 a Fossae nove a Pizzoli. Per totali due monolocali, 121 bilocali, 259trilocali e 99 quadrilocali (e oltre). La fase di investimentoda parte del Fondo terminera' entro la meta' del 2010. (AGI)Red/Plt