Terremoto: coro abruzzese aderisce a 1000 voci per ricominciare

(AGI) - Orsogna (Chieti), 11 ott. - Il coro folkloristico "La Figlia di Jorio" a...

(AGI) - Orsogna (Chieti), 11 ott. - Il coro folkloristico "La Figlia di Jorio" aderisce all'iniziativa nazionale "1000 Voci per Ricominciare" con un concerto che si terra' domenica 23 ottobre durante la manifestazione di beneficenza "Un Futuro per Amatrice | Orsogna c'e': non restiamo a guardare" organizzata dal Comune di Orsogna e che vede coinvolte le associazioni sportive e culturali orsognesi. "1000 Voci per Ricominciare" e' un grande coro di solidarieta' che unisce l'Italia, dal Piemonte a Sicilia e Sardegna, e si stringe alle popolazioni colpite dal terremoto dell'agosto scorso: "1000 VOCI per ricominciare" e' il progetto nato dall'iniziativa di alcuni coristi uniti dal desiderio di aiutare con il canto, come gia' fecero per l'Abruzzo e l'Emilia, chi ha perduto tutto con il sisma. Nasce cosi' un evento nazionale durante il quale, il 22, 23 e 24 ottobre prossimi, i cori italiani aderenti canteranno nei propri territori, condividendo un cartellone unico. Obiettivo dell'iniziativa e' far si' che ogni singolo euro raccolto durante i concerti vada realmente ai territori interessati, con il massimo della rapidita' e della trasparenza. Si e' creato un sottile "fil rouge" tra presidenti e direttori di cori che da tutta Italia stanno convergendo nel gruppo WhatsApp "3:36" e che, con grande passione, stanno aderendo all'iniziativa. Per venire incontro alle esigenze dei vari cori - fanno sapere dall'organizzazione - abbiamo interpretato la contemporaneita' degli eventi in maniera piu' "elastica" dando la possibilita' a tutti di essere presenti, anche se in date diverse, ma con l'obiettivo di chiudere e distribuire il ricavato entro fine anno 2016. Finora hanno aderito all'iniziativa oltre 70 tra cori, ensemble musicali e una scuola con la sua orchestra giovanile: nel complesso piu' di un migliaio di voci saranno protagoniste attraverso i loro brani di un grande e simbolico concerto di solidarieta'. Per garantire la totale trasparenza, e' stata chiesta la collaborazione dell'Istituto Bancario "RIVABANCA BCC" che ha permesso l'apertura di un conto corrente dedicato, a zero spese, intestato "1000vocixricominciare". Le offerte raccolte durante i concerti saranno devolute a favore della ricostruzione del Teatro di Amatrice, grazie anche all'interessamento del sindaco di Orsogna Fabrizio Montepara. (AGI)

Red/Ett