TERREMOTO: CHIODI E BERTOLASO FIRMANO PASSAGGIO CONSEGNE

(AGI) - L'Aquila, 29 gen - "Se vogliamo fare un buon lavoro,seppur completamente diverso da quello fatto finora, dobbiamocostruire una squadra grande come quella che ha operato ad oggie con la stessa qualita'. Ma dovremo essere messi in grado difarlo". Passaggio di consegne, stamane, alla caserma dellaGuardia di Finanza di Coppito, tra il commissario uscente ecapo Dipartimento della Protezione civile nazionale, GuidoBertolaso, ed il presidente della Regione Abruzzo, e neocommissario delegato per la ricostruzione post sisma, GianniChiodi. Presenti, tra gli altri, i collaboratori di Bertolaso,il prefetto dell'Aquila, Franco Gabrielli, la

(AGI) - L'Aquila, 29 gen - "Se vogliamo fare un buon lavoro,seppur completamente diverso da quello fatto finora, dobbiamocostruire una squadra grande come quella che ha operato ad oggie con la stessa qualita'. Ma dovremo essere messi in grado difarlo". Passaggio di consegne, stamane, alla caserma dellaGuardia di Finanza di Coppito, tra il commissario uscente ecapo Dipartimento della Protezione civile nazionale, GuidoBertolaso, ed il presidente della Regione Abruzzo, e neocommissario delegato per la ricostruzione post sisma, GianniChiodi. Presenti, tra gli altri, i collaboratori di Bertolaso,il prefetto dell'Aquila, Franco Gabrielli, la presidente dellaProvincia, Stefania Pezzopane, ed il sindaco, Massimo Cialente,cui spettera' il ruolo di vice commissario vicario. "Lafiaccola lasciata da te - ha detto Chiodi, ricevendo idealmentel'incarico da Bertolaso - resta comunque in famiglia, perche'io saro' commissario del Governo per proseguire quel lavoro diemergenza gia' avviato. La situazione nel nostro territorioresta, infatti, molto complessa. Sono presidente della Regioneda dodici mesi - ha aggiunto il neo commissario - Dieci li hopassati con questo gruppo col quale ho stretto rapporti umanimolto intensi ed importanti; mi sembra quasi di conoscervi da5-6 anni. A parte il sindaco Cialente, che gia' conoscevo, pergli altri e' stata una piacevole sorpresa. Sono rimasto benimpressionato dall'impegno e dall'efficacia di tutti. Chi nonlo riconosce e' perche' vuole rimestare nel torbido. Attraversote - ha ribadito rivolto a Bertolaso - voglio congratularmi contutti i tuoi uomini. Il lavoro fatto e' stato encomiabile. Nonc'era un modo diverso per affrontare questa enorme tragedia".Chiodi ha altresi' sottolineato che le relazioni con Bertolasonon si chiuderanno oggi: "Se avro' bisogno di suggerimenti, diconsulenze, di condivisione di percorsi so di poter contare suGuido Bertolaso e sul Governo, che in questi mesi ci e' statoparticolarmente vicino". "Grazie ancora della fiaccola - haconcluso il neo commissario - che, come detto, resta in seno alGoverno. La Regione, di cui sono Presidente, sara' al fiancodello Governo medesimo e fara' di tutto per affiancarlo inquesta difficile opera di rinascita dell'Aquila terremotata".Un'esortazione, infine, alla comunita' aquilana, chiamata adaffrontare la situazione piu' difficile degli ultimi 300 anni,"affinche' si impegni per ricostruire, non solo fisicamente, lacitta'; dovra' essere L'Aquila a ricostruire L'Aquila". Climadi grande cordialita' all'atto delle firme e della consegnadegli atti. Nel pomeriggio, all'Auditorium della cittadelladella Finanza, a Coppito, sara' il presidente del Consiglio,Silvio Berlusconi, ad ufficializzare davanti ai media ilpassaggio dei compiti da Bertolaso a Chiodi. (AGI)Red/Ett