TERREMOTO: CHIODI, 35 MLN PER ATTIVITA' ECONOMICHE

(AGI) - L'Aquila, 1 feb. - Trentacinque milioni di euro adisposizione delle Piccole e medie imprese e dei titolari dipartita Iva produttori di reddito per la ripresa dell'attivita'economica interrotta a causa del terremoto del 6 aprile. Lamisura e' stata illustrata stamane dal presidente dellaRegione, Gianni Chiodi, insieme con l'assessore allo Sviluppoeconomico, Alfredo Castiglione, e al responsabile del Servizioattivita' internazionali della Regione Abruzzo, GiovannaAndreola. Si tratta, in sostanza, della rimodulazione di alcunifondi Por-Fesr effettuata dalla Giunta regionale all'indomanidel terremoto. Il bando, che riguarda le imprese e titolari dipartita Iva che

(AGI) - L'Aquila, 1 feb. - Trentacinque milioni di euro adisposizione delle Piccole e medie imprese e dei titolari dipartita Iva produttori di reddito per la ripresa dell'attivita'economica interrotta a causa del terremoto del 6 aprile. Lamisura e' stata illustrata stamane dal presidente dellaRegione, Gianni Chiodi, insieme con l'assessore allo Sviluppoeconomico, Alfredo Castiglione, e al responsabile del Servizioattivita' internazionali della Regione Abruzzo, GiovannaAndreola. Si tratta, in sostanza, della rimodulazione di alcunifondi Por-Fesr effettuata dalla Giunta regionale all'indomanidel terremoto. Il bando, che riguarda le imprese e titolari dipartita Iva che al 6 aprile avevano e continuano ad avere sedenei comuni del cratere, rimarra' aperto fino al 15 marzo e ifondi, ha assicurato il presidente Chiodi, "verranno messi incircolazione entro 60 giorni dall'accettazione delle domande diristoro". "Sono risorse - ha spiegato meglio il presidenteChiodi - che sono a disposizione di aziende che hannoregistrato danni a seguito del terremoto e che attingendo daquesto fondo hanno possibilita' di ripresa dell'attivita'economica e commerciale garantendo almeno il 50% dei livellioccupazionali registrati prima del terremoto". Il bando perintervento di riattivazione delle aziende "e' il primointervento di natura economica della Regione Abruzzo, perche'e' bene ribadire che questi sono fondi a disposizione dellaRegione e sui quali il governo regionale ha operato una sceltaben precisa di destinazione per la ripresa economica nelle areedel cratere". "Noi siamo sempre piu' convinti - ha aggiuntoGianni Chiodi - che la vera sfida, dopo quella vinta di avergarantito a tutti un tetto, e' di riattivare al piu' presto iltessuto economico del comprensorio aquilano e questa misura di35 milioni va in questa direzione". Il presidente ha poiannunciato che "presto arriveranno altri 11 milioni di euro cheriguarderanno un percorso di attrattivita'", cioe' risorsedestinate a quelle attivita' che vorranno localizzarsi neicomuni del cratere. (AGI) com/Plt (Segue)