TERREMOTO: BERTOLASO, PER 3 MILA PERSONE MAP NON PRONTI PER NATALE

(AGI) - L'Aquila, 9 dic. - "Tremila persone non entrerannoentro la fine dell'anno nei moduli abitativi provvisori (Map)per una serie di gravi inadempienze da parte dei sindaci maanche delle ditte chiamate a realizzarli". Lo ha detto il capodella protezione civile nazionale Guido Bertolaso che sullasituazione abitativa degli sfolalti ha tenuto una conferenzastampa alla quale ha partecipato anche il Prefetto dell'Aquila,Franco Gabrielli e il generale dell'Esercito Gianni Schiavetti."La situazione sulla realizzazione dei Map - ha detto Bertolaso- non e' come io speravo, dei circa 2 mila alloggi provvisoriche dvevano essere consegnati

(AGI) - L'Aquila, 9 dic. - "Tremila persone non entrerannoentro la fine dell'anno nei moduli abitativi provvisori (Map)per una serie di gravi inadempienze da parte dei sindaci maanche delle ditte chiamate a realizzarli". Lo ha detto il capodella protezione civile nazionale Guido Bertolaso che sullasituazione abitativa degli sfolalti ha tenuto una conferenzastampa alla quale ha partecipato anche il Prefetto dell'Aquila,Franco Gabrielli e il generale dell'Esercito Gianni Schiavetti."La situazione sulla realizzazione dei Map - ha detto Bertolaso- non e' come io speravo, dei circa 2 mila alloggi provvisoriche dvevano essere consegnati entro dicembre solo la meta'verranno consegnati. Cio' significa che invece di daresistemazione a 5.500 persone solo 2.400 potranno accedere neiMap, per cui i tempi di consegna slitteranno alla fine digennaio 2010. A questi Map - ha proseguito Bertolaso - siaggiungono quelli che andavno sistemati nelle frazioni. Diquesti solo il 70 per cento e' stato fino ad oggi realizzato edelle 2.700 persone che dovevano trovare aloggio nelleabitazioni provvisorie solo 1700 avranno questa possibilita',un ritardo ingiustificato - ha proseguito il capo dellaprotezione civile - sul quale non escludo la possibilita' distrappare i contratti stipulati con le aziende e di avviareazioni risarcitorie, qualora le aziende inadempienti nonrecupereranno il tempo fino ad oggi perso. A loro e' stato piu'volte ricordato che qui non si stanno realizzando villaggituristici - ha detto ancora Bertolaso - ma si sta gestendo unavera e propria emergenza. Noi non ci siamo mai fermati dal 6aprile, neppure in occasione del ponte dell'Immacolata comehanno invece fatto alcuni uffici del Comune dell'Aquila,l'Enel, l'Enel Gas che hanno impedito a noi di portare avantil'urbanizzazione di queste aree terremotate, queste persone sidevono vergognare. Non voglio subire ricatti da chi vienestrapagato". Bertolaso ha annunciato l'intenzione di pubblicaresul sito della Protezione civile, l'elenco delle ditteinadempienti nella consegna dei moduli Map. "Tra queste ditte -ha detto ancora il capo della protezione civile nazionale - cisono ditte dell'Umbria, dell'Emilia Romagna, del Trentino -ovvero di territori migliori per certi versi di altri esoprattutto all'avanguardia nella realizzazione di case dilegno". Parlando infine delle abitazioni antisismiche delprogetto "Case" che si stanno realizzando nelle 19 aree sceltedalla Protezione civile, Bertolaso ha detto che per i lavori direalizzazioni delle nuove abitazioni e delle consegne allefamiglie "tutto procede speditamente. Sono 2.737 gliappartamenti fino ad oggi consegnati, a fine anno arriveranno a3.800 cosi' come da cronoprogramma. Altri 700 alloggiaggiuntivi verrano consegnati entro gennaio per un totale dialtri 18 mila sfollati che avranno un tetto".(AGI)Cli/Ett