TERREMOTO: ARTIGIANI CNA RESTAURANO LA FONTANA DEL NETTUNO

(AGI) - L'Aquila, 6 apr. - Unire le ragioni della solidarieta'a quelle della protesta. E' l'obiettivo dei restauratoriabruzzesi aderenti alla Cna, che hanno deciso di metteregratuitamente a disposizione la propria professionalita' perriportare all'antica bellezza la fontana del Nettunodell'Aquila, in piazza Regina Margherita. A darne l'annuncio e'il presidente regionale di Cna "Artistico e tradizionale",Giovanni Simonetti, che spiega di "di aver gia' raggiuntoun'intesa con la Soprintendenza ai Beni ambientali,architettonici e storici abruzzesi dell'Aquila, e di essereentrati nella fase preparatoria". L'iniziativa, a detta delmaestro ceramista di Castelli, che va intesa "non solo

(AGI) - L'Aquila, 6 apr. - Unire le ragioni della solidarieta'a quelle della protesta. E' l'obiettivo dei restauratoriabruzzesi aderenti alla Cna, che hanno deciso di metteregratuitamente a disposizione la propria professionalita' perriportare all'antica bellezza la fontana del Nettunodell'Aquila, in piazza Regina Margherita. A darne l'annuncio e'il presidente regionale di Cna "Artistico e tradizionale",Giovanni Simonetti, che spiega di "di aver gia' raggiuntoun'intesa con la Soprintendenza ai Beni ambientali,architettonici e storici abruzzesi dell'Aquila, e di essereentrati nella fase preparatoria". L'iniziativa, a detta delmaestro ceramista di Castelli, che va intesa "non solo comemomento di solidarieta' nei confronti del capoluogo abruzzese,ma anche come protesta nei confronti della normativariguardante il processo di qualificazione degli operatori delrestauro": una battaglia, quella contro il testo di riformavoluto dal ministro Bondi, da tempo al centro dell'iniziativadegli operatori del settore, a causa delle norme restrittiveche impone per l'accesso alla professione, e su cui e' in corsouna dura battaglia parlamentare per la modifica. "La nostraattivita' sara' di carattere strettamente volontario - ricordaancora Simonetti - ed il sistema Cna garantira' la fornituradei materiali occorrenti per i lavori di restauro". Nellastessa area, inoltre, la Cna dell'Aquila ha espresso la propriadisponibilita' a intervenire per la sistemazione degli spaziverdi esistenti: "Si tratta di una delle poche zone dellacitta' aperte liberamente all'accesso del pubblico - afferma ildirettore provinciale Agostino Del Re - e dunque ogniiniziativa adatta alla valorizzazione deve essere incoraggiatae salutata positivamente". (AGI)Com/Ett