Spettacoli: e' morto a Pescara il regista Mario Di Iorio

(AGI) - Pescara, 22 giu. - E' morto a Pescara Mario Di Iorio,regista, autore e produttore teatrale, televisivo ecinematografico. Avrebbe compiuto 71 anni il 24 settembre. Eramalato, ed e' morto in casa. Ha frequentato il centrosperimentale di cinematografia di Roma nel biennio presiedutoda Roberto Rossellini, frequentando da volontario i suoi ultimiset. Ha diretto, prodotto, coprodotto e spesso scritto oltre 30programmi per Rai 3, girando anche in Australia e Sud Americaoltre ad aver prodotto e diretto oltre 70 documentari e videoistituzionali per piccole e grandi imprese come Cirio, Fiat, ealtre multinazionali.

(AGI) - Pescara, 22 giu. - E' morto a Pescara Mario Di Iorio,regista, autore e produttore teatrale, televisivo ecinematografico. Avrebbe compiuto 71 anni il 24 settembre. Eramalato, ed e' morto in casa. Ha frequentato il centrosperimentale di cinematografia di Roma nel biennio presiedutoda Roberto Rossellini, frequentando da volontario i suoi ultimiset. Ha diretto, prodotto, coprodotto e spesso scritto oltre 30programmi per Rai 3, girando anche in Australia e Sud Americaoltre ad aver prodotto e diretto oltre 70 documentari e videoistituzionali per piccole e grandi imprese come Cirio, Fiat, ealtre multinazionali. Dal 1975 in poi ha lavorato come aiutoregista e poi come regista al Teatro Stabile de La Aquila nellestagioni della sua piu' grande affermazione, in particolare alfianco di Antonio Calenda. A stato aiuto regista in quattrofilm girati in Italia e Germania, e sempre con Calenda aiutoregista in 'Signora Ava', sceneggiato Rai. A stato il primoimprenditore indipendente e regista teatrale in Abruzzo con laProduzione Don Chisciotte e poi con oltre altre 30 messe inscena nell'arco di 25 anni. Ha diretto e scritto duesceneggiati radiofonici per Rai 1 e tra i suoi lavori va citatoil film "La figlia di Iorio", realizzato in collaborazione conle Istituzioni abruzzesi e la Fondazione Il a Vittoriale degliItaliania , di cui ha firmato produzione e direzione. Per lestagioni estive organizzate dall'Ente Manifestazioni Pescaresiha scritto e diretto la Gran Serata Simenon e la Gran SerataOrson Welles, spettacoli teatrali con proiezioni, danze e talkshow. La sua presenza si ricorda anche nelle scuole, nei centridi formazione e nelle Universita', dove ha insegnato materie diteatro, cinema, marketing culturale, organizzazione culturale egestione delle risorse umane nello spettacolo. Giornalista perIl Messaggero, grande appassionato di calcio, e' stato anche unapprezzato polemista nei talk show televisivi. Per sua volonta'non saranno celebrati riti funebri. Sul suo profilo Facebook e'comparso questa mattina il post "Mario Di Iorio ci ha lasciatooggi, 22 giugno 2015. Lo ricordiamo con amore". (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it