Sicurezza: controlli ferragostani nel Teramano, arresto e denunce

(AGI) - Teramo, 18 ago. - Una persona arrestata, 10 denunciate, 1.1910 automezzi...

(AGI) - Teramo, 18 ago. - Una persona arrestata, 10 denunciate, 1.1910 automezzi controllati, 2.267 persone identificate, 181 contravvenzioni per violazioni del Codice della strada, 13 documenti ritirati tra patenti e carte di circolazione, 80 i soggetti controllati che si trovano in regime di arresti domiciliari. Sono questi, sommariamente, i risultati di una intensa attivita' interforze condotta su tutto il territorio teramano tra il 13 e il 17 agosto nell'ambito di uno specifico servizio di vigilanza al quale hanno partecipato agenti della Questura, polizia stradale, ferroviaria, Reparto Volo e Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, oltre ai militari dell'Arma dei Carabinieri. In particolare, i controlli straordinari sono stati disposti alla prefettura di Teramo al fine di consentire un sereno soggiorno ferragostano, anche in considerazione del grave momento per la sicurezza internazionale a seguito dei noti atti di terrorismo islamista. A finire in manette un 30enne teramano sorpreso a Martinsicuro mentre spacciava 8 grammi di anfetamina e 2 di marijuana, sostanza, quest'ultima, che coltivava anche in casa. Le denunce sono a carico di un cittadino bengalese per inosservanza dell'Ordine del Questore; di un suo connazionale per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina; di un cittadino senegalese per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale; di un quarantenne di Alba Adriatica per guida in stato di ebbrezza; di 3 persone per guida in stato di ebbrezza; di un 40enne rumeno per inosservanza del provvedimento di allontanamento dallo Stato Italiano; di un 26enne di Ascoli Piceno per furto aggravato e di 23enne di Rieti per porto abusivo coltello di genere proibito. Inoltre, nella giornata di ieri una 31enne e' stata segnalata al prefetto per possesso di sostanza stupefacente per uso personale. Le attivita' sul territorio, con unita' in divisa ed in borghese anche in orari serali e notturni, in piena sinergia operativa, sono state mirate a garantire il piu' alto livello di sicurezza a residenti e turisti, a disciplinare la scorrevolezza del traffico e l'incolumita' degli utenti della strada, in particolare dei giovani soliti frequentare nelle ore notturne i numerosi locali di divertimento esistenti nonche' a prevenire gravi incidenti stradali dovuti soprattutto alla guida di veicoli sotto effetto di bevande alcoliche o di sostanze stupefacenti da parte dei conducenti. Non e' mancata una particolare vigilanza preventiva contro i furti in abitazione e rapine agli esercizi pubblici, atti di illegalita' diffusa, sfruttamento della prostituzione, regolare svolgimento delle molteplici manifestazioni pubbliche, sagre, concerti ecc. organizzati sul territorio. Intensificati anche i servizi di prevenzione e repressione del commercio ambulante abusivo e della vendita di merce con marchi contraffatti, che hanno interessato le localita' costiere. Stazioni ferroviarie, di autolinee, luoghi ad alta frequentazione di persone, ritrovi di cittadini stranieri, luoghi di culto cattolici e non piu' noti sono stati oggetto di costante vigilanza. Il 15 agosto personale della Questura ha allontanato dalla provincia una carovana di Rom, rintracciando una minore a seguito di provvedimento del tribunale per i Minorenni di Torino. E' stato rintracciato ed allontanato dal territorio nazionale un cittadino nigeriano irregolare trovato a Martinsicuro. Rilevante il contributo anche delle unita' della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, dell'Ufficio Circondariale Marittimo, della Polizia Provinciale e delle Polizie Municipali dei centri piu' popolosi della provincia che, nell'ambito delle specifiche attivita' di competenza, hanno saputo comprendere la necessita' di un generale rafforzamento della presenza sul territorio a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica. Nella notte tra il 16 e 17 agosto e' stato anche sventato un furto presso il distributore di carburanti "IP" sito sulla SS 80- Racc. Quattro persone travisate hanno cercato di forzare la porta di ingresso del magazzino deposito, situata dietro il locale bar. E' subito intervenuto personale della Volante ma i ladri, seppur inseguiti, sono riusciti a fare perdere le proprie tracce dileguandosi nelle campagne circostanti. Infine, sempre tra il 13 e il 17 agosto, sono stati effettuati, lungo le vie di Martinsicuro e Villa Rosa nonche' della S.P. n. 1, mirati controlli volti a prevenire e contrastare i fenomeni del favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, nonche' degli atti osceni in luogo pubblico e tutti i reati ad essi connessi. (AGI)

Ett