Shoah: all'Unite seminario di ricerca e disseminazione memoria

(AGI) - Teramo, 12 ott. - Si terra' giovedi' 13 e venerdi' 14 ottobre, nella sal...

(AGI) - Teramo, 12 ott. - Si terra' giovedi' 13 e venerdi' 14 ottobre, nella sala delle lauree della Facolta' di Scienze politiche, un seminario di ricerca e disseminazione della memoria della Shoah organizzato dall'Universita' di Teramo con la Rete Universitaria per il Giorno della Memoria e il Centro interuniversitario 27 gennaio che riunisce gli atenei di Teramo, Macerata e della Calabria. Il seminario - realizzato in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Abruzzo, l'Unione delle Comunita' Ebraiche Italiane e l'Ambasciata d'Israele in Italia ? e' uno dei dieci promossi dal Centro interuniversitario 27 gennaio ed e' curato per la parte scientifica da Raffaella Morselli e Paolo Coen, della Facolta' di Scienze della comunicazione, in collaborazione con la dirigente scolastica Sandra Renzi. La due giorni, gratuita e aperta a tutti, ma rivolta principalmente agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, iniziera' giovedi' 13 ottobre alle ore 15.00 con i saluti di Luciano D'Amico, rettore dell'Universita' di Teramo; Rafael Erdreich, consigliere politico dell'Ambasciata d'Israele in Italia; Ruth Dureghello, presidente della Comunita' Ebraica di Roma; Ernesto Pellecchia, direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Abruzzo. Dopo la presentazione di Raffaella Morselli e Paolo Coen, Roberto Finzi, dell'Universita' di Bologna, interverra' su Modernita' e antisemitismo. Seguira' la relazione di Rita Borioni, consigliere di amministrazione Rai, dal titolo Roma, 1938: il fascismo, le industrie culturali italiane e il mito del "bravo italiano". Venerdi' 14 ottobre, a partire dalle ore 15.00, interverranno Romano Orru' e Paola Besutti, dell'Universita' di Teramo, che terranno una relazione rispettivamente su Liberta', eguaglianza, minoranze e su La musica nella Shoah e per la Shoah. La Rete Universitaria per il Giorno della Memoria, costituitasi nel marzo 2011 e presentata ufficialmente il 24 gennaio successivo alla Camera dei Deputati, dal 2012 al 2015 ha organizzato il 16 ottobre (in memoria del rastrellamento al Ghetto di Roma del 16 ottobre 1943) quattro Corsi nazionali di storia e didattica della Shoah, seguiti complessivamente da oltre cinquemila persone. Dopo una prima collana di volumi, uscita fra il 2010 e il 2013 per i tipi di Rubbettino, la Rete ha fondato nel 2014 una seconda collana per le Edizioni Universita' di Macerata, dal titolo Il tempo, la storia e la Memoria. Il nuovo Centro interuniversitario 27 gennaio, che riunisce gli Atenei di Teramo, Macerata e della Calabria, parte dall'esperienza della Rete Universitaria per il Giorno della Memoria per svilupparla e approfondirla sul piano della ricerca e della disseminazione. Insieme, Rete e Centro intendono diffondere, fra l'altro in occasione del 27 gennaio e del 16 ottobre, "buone pratiche" nella lotta contro ogni forma di razzismo e antisemitismo, in vista della costruzione nelle generazioni piu' giovani di un sentimento di cittadinanza europea condivisa e di una cultura volta al pluralismo e alla tutela dei diritti umani e civili. (AGI)
Red/Ett