Ricostruzione L'Aquila: Legnini promuove proposta legge organica

(AGI) - L'Aquila, 1 lug. - "Entro il 20 luglio mi impegno apresentare una proposta organica per garantire norme piu'efficaci e trasparenti sulla ricostruzione privata. Decidera'poi il governo quale dovra' essere il veicolo legislativo piu'appropriato. Nei prossimi giorni ascoltero' tutti i soggetticoinvolti, per arrivare ad un testo condiviso, a partire daiparlamentari, dai sindaci e dalle associazioni sindacali e dicategoria". Lo ha dichiarato il sottosegretario all'Economia,Giovanni Legnini, durante il vertice in prefettura all'Aquilasulla questione dei controlli dei cantieri e del contrasto allavoro nero. Presenti alla riunione, oltre al prefetto,Francesco Alecci,

(AGI) - L'Aquila, 1 lug. - "Entro il 20 luglio mi impegno apresentare una proposta organica per garantire norme piu'efficaci e trasparenti sulla ricostruzione privata. Decidera'poi il governo quale dovra' essere il veicolo legislativo piu'appropriato. Nei prossimi giorni ascoltero' tutti i soggetticoinvolti, per arrivare ad un testo condiviso, a partire daiparlamentari, dai sindaci e dalle associazioni sindacali e dicategoria". Lo ha dichiarato il sottosegretario all'Economia,Giovanni Legnini, durante il vertice in prefettura all'Aquilasulla questione dei controlli dei cantieri e del contrasto allavoro nero. Presenti alla riunione, oltre al prefetto,Francesco Alecci, al prefetto Alessandra Guidi, componente delComitato di coordinamenti per l'alta sorveglianza delle grandiopere (Ccasgo) e ai rappresentanti delle Forze dell'Ordine, ilsindaco della citta', Cialente, l'assessore Di Stefano e iresponsabili delle parti sociali. Il sottosegretario hasollecitato l'avvio in tempi rapidi del sistema dei badge, perrendere piu' efficace il controllo di tutti coloro che lavoranonei cantieri sulla base della proposta elaborata dal Comunedell'Aquila. "Si tratta di un obbligo che spetta alle impreseassolvere d'accordo con i sindacati", ha spiegato Legnini. Perquanto riguarda le nuove norme sulla ricostruzione privata, trei principali capitoli sui quali si dovrebbe intervenire. Primadi tutto il divieto di ogni forma di intermediazione negliappalti privati. Secondo punto, "anche se delicato perche'riguarda soggetti privati", l'introduzione di limiti alsubappalti, sul modello della disciplina del settore pubblico.Terzo elemento, maggiore complezza informativa delle whitelist, per ottenere costantemente un quadro aggiornato deicontratti stipulati delle imprese. Infine, un meccanismo checontempori l'entita' dei contributi con la concorrenzialita',in quanto la norma sull'obbligo di invito a cinque ditte nonsta dando risultati apprezzabili. "Trasparenza e legalita' - haconcluso il sottosegretario - non sono solo valori in se' marappresentano una condizione imprenscindibile per continuarespeditamente la ricostruzione e per ottenere le ulteriori enecessarie risorse pubbliche". (AGI)Ett