Regione: M5S propone dimezzamento stipendi consiglieri

(AGI) - Pescara, 15 set. - Il dimezzamento degli stipendi deiconsiglieri regionali con un risparmio totale, in 5 anni, paria 23 milioni e 140 mila euro. E' quanto prevede la proposta dilegge depositata la settimana scorsa dal gruppo alla Regionedel Movimento 5 Stelle. L'iniziativa e' stata illustrata,questa mattina, a Pescara, nel corso di una conferenza stampada Sara Marcozzi, capogruppo alla Regione del M5S, e daiconsiglieri regionali Domenico Pettinari e Leandro Bracco.Nello specifico, la proposta prevede che l'indennita' di caricanon potra' superare i 5mila euro lordi al mese, contro gliattuali 11mila.

(AGI) - Pescara, 15 set. - Il dimezzamento degli stipendi deiconsiglieri regionali con un risparmio totale, in 5 anni, paria 23 milioni e 140 mila euro. E' quanto prevede la proposta dilegge depositata la settimana scorsa dal gruppo alla Regionedel Movimento 5 Stelle. L'iniziativa e' stata illustrata,questa mattina, a Pescara, nel corso di una conferenza stampada Sara Marcozzi, capogruppo alla Regione del M5S, e daiconsiglieri regionali Domenico Pettinari e Leandro Bracco.Nello specifico, la proposta prevede che l'indennita' di caricanon potra' superare i 5mila euro lordi al mese, contro gliattuali 11mila. Il rimborso spese invece non potra' superare2mila e 500 euro al mese, contro gli attuali 4mila e 500. Perquanto riguarda l'indennita' di funzione, viene fissata a mille500 euro al mese, a fronte di 2mila 800 euro. In questo modo lecasse regionali, ogni anno, risparmieranno un milione e750mila. La proposta dei grillini prevede anche l'abolizionedelle indennita' aggiuntive per i vice presidenti e segretaridi Commissione, l'abrogazione della polizza assicurativa per icasi di morte o infortunio del consigliere, l'abrogazione deltrattamento di fine mandato, la riduzione dei vitalizi (conpercentuali maggiori nel caso di cumulo di vitalizi diversi),lo spostamento a 67 anni per la fruizione del vitalizio daparte dei consiglieri (quelli fino alla precedente legislatura)che ne abbiano maturato il diritto, la riduzione dell'1,2 percento degli stipendi dei dirigenti. "E' una proposta - ha dettoSara Marcozzi - ragionevole. Vista l'attuale situazioneeconomica, siamo certi che tutti i consiglieri regionalivoteranno favorevolmente. Ci accusano di fare demagogia, ma conla nostra iniziativa gli abruzzesi, in 5 anni, risparmieranno23 milioni di euro. Questi soldi potranno essere utilizzatimeglio e per i cittadini e non per fare arricchire chi fapolitica". "Sfatiamo il mito che la giunta e' andata inmissione a rimborso zero - ha sottolineato Domenico Pettinari-. Questo la giunta non puo' dirlo - ha sostenuto - perche' iconsiglieri, gli assessori, il presidente e il vice presidente,percepiscono comunque ogni mese un rimborso forfettario fissopari a 4.500 euro". Pettinari ha poi detto che il M5S e' pronto"a lottare affinche' la norma arrivi in consiglio regionale".(AGI)Pe2/Ett