Rapinano donna sul lungomare, 19enni liguri in manette

(AGI) - Alba Adriatica (Teramo), 24 giu. - Brutta esperienza,la notte scorsa, per una 40enne teramana seduta in panchina,rapinata da una coppia di 19enni incensurati sul lungomare diAlba Adriatica. I carabinieri del nucleo operativo eradiomobile della locale Compagnia hanno identificato edarrestato una coppia di genovesi. I due, intorno all'1,30,sulla passeggiata del lungomare Marconi, dopo aver raccolto unsasso appuntito si sono avvicinati all'ignara vittima che eraseduta su una panchina e mentre il ragazzo la minacciava dimorte con la pietra chiedendo insistentemente di consegnarglila borsa con i soldi ed il cellulare, la

(AGI) - Alba Adriatica (Teramo), 24 giu. - Brutta esperienza,la notte scorsa, per una 40enne teramana seduta in panchina,rapinata da una coppia di 19enni incensurati sul lungomare diAlba Adriatica. I carabinieri del nucleo operativo eradiomobile della locale Compagnia hanno identificato edarrestato una coppia di genovesi. I due, intorno all'1,30,sulla passeggiata del lungomare Marconi, dopo aver raccolto unsasso appuntito si sono avvicinati all'ignara vittima che eraseduta su una panchina e mentre il ragazzo la minacciava dimorte con la pietra chiedendo insistentemente di consegnarglila borsa con i soldi ed il cellulare, la ragazza si preoccupavadi fare il 'palo' e di coprire il compagno. Tra il ragazzo e lavittima, ad un certo punto, e' nato un alterco al termine delquale il malvivente ha strattonato la donna. Nellaconcitazione, la 40enne teramana ha perso il cellulare che e'stato raccolto dal ragazzo. Dopodiche' la coppia ligure si e'allontanata a piedi verso Tortoreto, in direzione dellapinetina, sperando di farla franca. Cosi' non e' stato. Ilfidanzato della 40enne, giunto poco dopo il fatto, ha chiestol'intervento dei carabinieri hai quali ha sporto denuncia; lagazzella del radiomobile ha intercettato i due rapinatori, iquali alla vista dei militari si sono disfatti del cellulare edel sasso con il quale avevano minacciato la donna, gettandoentrambi gli oggetti sulla spiaggia. Ma l'azione non e' passatainosservata ed il cellulare e' stato recuperato e riconsegnatoalla donna mentre i due sono stati arrestati con l'accusa dirapina. (AGI) Te1/Ett