Premi Flaiano: tra i vincintori Garko, Maglietta, Insegno e Coe

(AGI) - Pescara, 28 giu. - Gabriel Garko, Licia Maglietta, Marco D'Amore. E poi ...

Premi Flaiano: tra i vincintori Garko, Maglietta, Insegno e Coe
 Flaiano film festival premi internazionali flaiano - sito

(AGI) - Pescara, 28 giu. - Gabriel Garko, Licia Maglietta, Marco D'Amore. E poi ancora Paolo Genovese, Sonia Bergamasco, Matilda De Angelis. Sono solo alcuni dei nomi dei vincitori della 43esima edizione dei Premi internazionali Flaiano, la cui cerimonia finale e' prevista domenica, 3 luglio, alle 20.30, al teatro monumento Gabriele d'Annunzio di Pescara. Per il cinema le statuette andranno a Paolo Genovesi per la regia di "Perfetti sconosciuti", campione d'incasso della stagione, gia' premiato a New York, e come migliore attrice a Sonia Bergamasco, per i suoi lavori al cinema, in teatro e in televisione ("Quo vado?", "Karenina", "Il Ballo", "Il commissario Montalbano"). L'attrice rivelazione dell'anno che ricevera' il Flaiano e' Matilda De Angelis, che ha esordito in "Veloce come il vento" di Matteo Rovere, a fianco a Stefano Accorsi. Si sapra' tra due giorni, invece, il nome del miglior film in concorso, che una giuria di 50 persone (il piu' giovane ha 14 anni) dovra' scegliere tra sei titoli. Per la letteratura il Flaiano andra' allo scrittore inglese Jonathan Coe, per il suo "Numero undici". Nella sezione teatro sono due i premiati: Alessio Boni per la regia e l'interpretazione de "I duellanti" e Manuel Frattini, che ricevera' il premio speciale per il musical, calcando la scena da molti anni. Per la tv la giuria ha scelto Licia Maglietta per il complesso dell'opera, tra cinema, teatro e tv ("Tutto puo' succedere" e "Una pallottola nel cuore"), mentre il premio speciale sara' consegnato a Gabriel Garko. Marco D'Amore, poi, e' stato designato nella stessa sezione per "Gomorra-La serie", a dieci anni dalla pubblicazione del libro di Saviano. Due i Flaiano per la radio: Pino Insegno e Alessia Navarro, per "Voice Anatomy", una trasmissione sulla storia del doppiaggio cinematografico. Il ringraziamento degli organizzatori del Premio, che sta riscuotendo molto successo anche nella rassegna cinematografica, e' andato in particolare agli sponsor privati perche' hanno capito "che il loro sostegno e' un contributo importante alla cultura e al suo sviluppo. Questo e' mecenatismo moderno". (AGI)
Pe1/Ett