Perdonanza: la croce-gioiello 2016 dedicata alla Misericordia

(AGI) - L'Aquila, 22 ago. - Verra' presentata mercoledi' 24 agosto, alle ore 18....

(AGI) - L'Aquila, 22 ago. - Verra' presentata mercoledi' 24 agosto, alle ore 18.00, presso l'Auditorium del Parco "Renzo Piano" a L'Aquila, la Croce del Perdono A.D. 2016, "memento" della Perdonanza Celestiana, giunta alla sua 722esima edizione. L'evento e' divenuto una tradizione nell'ambito delle celebrazioni celestiniane, che dal 2000 vedono la realizzazione da parte di Laura Caliendo, titolare del laboratorio Oroart, di una croce-gioiello. Tale croce pettorale verra' donata dall'artista alla citta' dell'Aquila e, per mano del sindaco, a nome dell'intera comunita', al cardinale Edoardo Menichelli al quale e' stato affidato il compito di aprire la Porta Santa della basilica di Santa Maria di Collemaggio. "Maria mater Dei et ianua misericordiae" (Maria madre di Dio e porta della misericordia), questa la frase guida che quest'anno e' stata suggerita personalmente dall'arcivescovo dell'Aquila, dimostrando lo straordinario legame collaborativo che da sempre s'e' instaurato attorno alla realizzazione di quest'opera d'arte e le varie istituzioni cittadine. "Sempre intatta nella sua gloria verginale, (Maria) ha irradiato sul mondo la luce eterna, Gesu' Cristo nostro Signore". Il Concilio di Efeso nel 431 la proclama Madre di Dio, ponendo fine alle controversie che sia erano venute a creare ed inaugurando una nuova stagione iconografica la quale vede in Maria una figura straordinaria, la "gloriosa umanita'", che ha consentito di riconciliare il Cielo e la terra, affinche' tutta l'umanita' possa giungere alla splendore della gloria celeste. Guardando alla millenaria tradizione della Chiesa la complessa ricerca, fatta in collaborazione con lo storico dell'arte Alberto Bordignon, ha sintetizzato con un linguaggio raffinato e contemporaneo il complesso messaggio teologico e liturgico; nella croce del 2016 al valore della Parola si accostano simbologie che testimoniano l'alleanza fra il Cielo e la terra e la misericordia divina.
Alla presentazione della Croce del Perdono 2016 - opera che ha preso forma con la collaborazione artigianale di Gabriele Di Mizio - si affianca il concerto dal titolo "Musica Deo" a cura dei seguenti artisti: Maestro Fabrizio Picalfieri baritono, prof. Emiliano Di Stefano organo, Maestro Fabrizio Casu Violino, Maestro Michele D'Ascenzo pianoforte, Andrea Petricca violino. Modera l'incontro Alfredo Ranieri Montuori, presidente dell'Associazione L'Aquila Siamo Noi; relatore Alberto Bordignon. Intervengono, tra gli altri, l'arcivescovo meropolita mons. Giuseppe Petrocchi, il sindaco Massimo Cialente, oltre l'autrice dell'opera, l'artista orafa Laura Caliendo. (AGI)
Ett