Orso morto a giugno in Abruzzo: Parco, ucciso da un rivale

(AGI) - L'Aquila, 1 ott. - "Ferroio", l'esemplare di Orsobruno marsicano trovato morto il 9 Giugno scorso nel Parco, e'stato ucciso da un altro orso. Lo afferma in una nota,l'ufficio di presidenza del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio eMolise, parlando delle risultanze della necroscopia svoltapresso il Centro di Referenza Nazionale per la medicina forenseveterinaria dell'Istituto Zoooprofilattico Sperimentale delleRegioni Lazio e Toscana, a Grosseto. Una morte naturale,quindi, come non di rado avviene anche per gli orsi. Anche unorso di stazza non indifferente, come Ferroio, puo' esseresopraffatto da un suo conspecifico, piu' grande

(AGI) - L'Aquila, 1 ott. - "Ferroio", l'esemplare di Orsobruno marsicano trovato morto il 9 Giugno scorso nel Parco, e'stato ucciso da un altro orso. Lo afferma in una nota,l'ufficio di presidenza del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio eMolise, parlando delle risultanze della necroscopia svoltapresso il Centro di Referenza Nazionale per la medicina forenseveterinaria dell'Istituto Zoooprofilattico Sperimentale delleRegioni Lazio e Toscana, a Grosseto. Una morte naturale,quindi, come non di rado avviene anche per gli orsi. Anche unorso di stazza non indifferente, come Ferroio, puo' esseresopraffatto da un suo conspecifico, piu' grande e/o piu' fortedi lui. A questo proposito - si legge nella nota - ricordiamoche su Ferroio, in una precedente cattura per munirlo diradiocollare, nel giugno del 2008, a 6 anni di eta' e con unpeso di 112 kg, erano state rinvenute diverse ferite da morsosul naso e sul collo, esito di combattimenti tra maschi nelcorso della stagione riproduttiva. L'attenzione del Parco suFerroio nel corso degli anni e' stata continua, essendo statoseguito per anni dai Servizi Scientifico e Veterinariodell'Ente, monitoraggio che ha permesso anche di evidenziarnela grande mobilita', a conferma dei continui e lunghispostamenti che diversi orsi viventi nel Parco Nazionaled'Abruzzo compiono regolarmente verso aree montane anche moltodistanti dall'area principale. L'orso Ferroio fu trovato dalleGuardie del Servizio Sorveglianza del Parco in localita' PratoCardoso, nei pressi della localita' che porta il suo nome, aconfine fra i Comuni di Civitella Alfedena e Scanno, in statodi avanzata decomposizione, probabilmente morto qualche giornoprima e parzialmente consumato da predatori necrofagi dipassaggio, evento del tutto naturale. Gli esami tossicologicifatti sui resti dell'animale, tesi ad accertare se la mortefosse stata causata da sostanze tossiche, hanno dato esitonegativo, cosi' come quelle tendenti ad evidenziare eventualipatologie. (AGI)Red/Ett