Omicidio Mazza: presunto assassino stroncato da tumore

(AGI) - Teramo, 8 giu. - Romano Bisceglia, il presuntoassassino di Adele Mazza condannato in secondo gradoall'ergastolo con l'accusa di aver strangolato e fatto a pezzila sua ex convivente, e' deceduto a Teramo, dove era statoposto ai domiciliari per motivi di salute. Sul caso dovevaancora pununciarsi la Cassazione. Era tornato nel capoluogoabruzzese dal carcere di Campobasso dove stava scontando ilcarcere a vita per il delitto della 49enne. Lottava contro untumore. Nell'aprile del 2013 l'uomo era stato condannatoall'ergastolo in primo grado, ma tre mesi dopo quella sentenzaera stata annullata dalla corte

(AGI) - Teramo, 8 giu. - Romano Bisceglia, il presuntoassassino di Adele Mazza condannato in secondo gradoall'ergastolo con l'accusa di aver strangolato e fatto a pezzila sua ex convivente, e' deceduto a Teramo, dove era statoposto ai domiciliari per motivi di salute. Sul caso dovevaancora pununciarsi la Cassazione. Era tornato nel capoluogoabruzzese dal carcere di Campobasso dove stava scontando ilcarcere a vita per il delitto della 49enne. Lottava contro untumore. Nell'aprile del 2013 l'uomo era stato condannatoall'ergastolo in primo grado, ma tre mesi dopo quella sentenzaera stata annullata dalla corte d'Appello per un vizio di formalegato alla composizione della corte, in particolare allasostituzione di un giudice popolare. Cosi' era iniziato ilprocesso bis al termine del quale Bisceglia era statocondannato a 30 anni perche' i giudici non avevano riconosciutole aggravanti della premeditazione e dei motivi futili. Nelluglio del 2014 l'Appello ha riformato la condanna a 30 annicondannando l'uomo all'ergastolo. Il corpo di Adele Mazza vennetrovato nella scarpata di via Franchi a Teramo, rinchiuso apezzi dentro sacchi neri. Vennero fiutati da un cane a spassocon la padrona ad aprile 2010. (AGI)Te1/Ett