Notte dei ricercatori: Inverardi, L'Aquila in prima fila

(AGI) - L'Aquila, 23 set. - E' iniziato il conto alla rovesciaper la Notte Europea dei Ricercatori Sharper che anchequest'anno vedra' l'Universita' degli Studi dell'Aquilaimpegnata in prima fila insieme ai Laboratori Nazionali delGran Sasso e il Gran Sasso Science Institute per un eventomolto atteso in Citta'". Lo afferma la rettrice PaolaInverardi. Venerdi' 25 settembre queste tre Istituzioniscenderanno in campo mettendo in mostra tutte le loropotenzialita' in termini di personale coinvolto sia tecnicoamministrativo che ricercatori per invadere pacificamente ilcentro storico dell'Aquila. Laboratori, dimostrazioni ediscussioni scientifiche e altri ancora - annuncia

(AGI) - L'Aquila, 23 set. - E' iniziato il conto alla rovesciaper la Notte Europea dei Ricercatori Sharper che anchequest'anno vedra' l'Universita' degli Studi dell'Aquilaimpegnata in prima fila insieme ai Laboratori Nazionali delGran Sasso e il Gran Sasso Science Institute per un eventomolto atteso in Citta'". Lo afferma la rettrice PaolaInverardi. Venerdi' 25 settembre queste tre Istituzioniscenderanno in campo mettendo in mostra tutte le loropotenzialita' in termini di personale coinvolto sia tecnicoamministrativo che ricercatori per invadere pacificamente ilcentro storico dell'Aquila. Laboratori, dimostrazioni ediscussioni scientifiche e altri ancora - annuncia Inverardi -saranno gli strumenti con i quali ci si apre al grande pubbliconon specialistico. I nostri ricercatori avranno cosi' lapossibilita' di "esportare" il proprio lavoro al di fuori deiluoghi consacrati tradizionalmente all'attivita' scientifica.La Notte Europea dei Ricercatori Sharper - osserva Inverardi -e' una bellissima sfida che le tre Istituzioni di eccellenzadella ricerca territoriale hanno raccolto per costruireattraverso una sinergia organica un rapporto di mutuo scambiotra chi fa ricerca e la societa' civile. Ma Sharper perl'Universita' dell'Aquila e' anche altro: il segno dellapresenza attiva dell'Ateneo nella sua Citta' con la quale ha unlegame storico strettissimo e un rapporto identitario che neglianni e' andato consolidandosi. Per una Notte, la notte del 25settembre, questo rapporto sara' manifestamente tangibile nellospazio urbano e sociale del centro storico. Il programma dellamanifestazione di quest'anno e' ricco e articolato e tale -commenta infine la rettrice dell'ateneo aquilano - dacoinvolgere pubblici con obiettivi diversi per stimolareinteresse e curiosita', ma anche per dare una rappresentazionequanto piu' realistica di tutti i campi della ricercascientifica di eccellenza presente sul territorio. Ett