Missione Nato Kfor: Di Cristofaro lascia Popoli per Pristina

(AGI) - Pescara, 14 lug. - Il capitano Antonio Di Cristofaro,comandante della compagnia carabinieri di Popoli (Pescara),sara' da domani a Pristina, in Kosovo, nell'ambito dellamissione Nato Kfor, per cui lascia momentaneamente il comando al suo vice, il tenente Tonino Marinucci. Di Cristofaro,arrivato a Popoli a settembre, e' stato gia' operativo inKosovo tra il 2012 e il 2013 in qualita' di capo ufficiooperazioni ed intelligence. Nell'ambito della missioneinternazionale Kfor, i carabinieri sono di stanza a Pristinacon un Reggimento denominato M.S.U. (Multinational SpecializedUnit) le cui regole d'ingaggio sono il presidio ed il controllo

(AGI) - Pescara, 14 lug. - Il capitano Antonio Di Cristofaro,comandante della compagnia carabinieri di Popoli (Pescara),sara' da domani a Pristina, in Kosovo, nell'ambito dellamissione Nato Kfor, per cui lascia momentaneamente il comando al suo vice, il tenente Tonino Marinucci. Di Cristofaro,arrivato a Popoli a settembre, e' stato gia' operativo inKosovo tra il 2012 e il 2013 in qualita' di capo ufficiooperazioni ed intelligence. Nell'ambito della missioneinternazionale Kfor, i carabinieri sono di stanza a Pristinacon un Reggimento denominato M.S.U. (Multinational SpecializedUnit) le cui regole d'ingaggio sono il presidio ed il controllodel territorio nella citta' di Mitrovika, ai confini con laSerbia. Di Cristofaro riassumera' il comando della compagnia diPopoli entro la primavera del 2015. Oltre alla Nato in Kosovoci sono l'Unione Europea con la missione Eulex e l'Onu con lamissione Unmik. Oltre 20 i Paesi che concorrono alconsolidamento sociale/politico/istituzionale del piccolo Statobalcanico che, al termine del conflitto civile inter-etnico traserbi ed albanesi, nel 2008 si e' proclamato indipendente daBelgrado in maniera unilaterale. (AGI)