Lavoro: Uilm, Honda annuncia uscita da Confindustria

(AGI) - Atessa (Chieti), 7 lug. - "La Honda ci ha annunciatol'uscita da Confindustria perche' non si riconosce nellerecenti politiche dell'associazione degli industriali". Locomunica in una nota il segretario della Uilm Chieti Pescara,Nicola Manzi, al termine di una riunione avuta oggi con ladirezione aziendale della Honda Italia di Atessa. "Con nostrogrande rammarico ci e' stato annunciato l'uscita daConfindustria a fine riunione", spiega Manzi. Durantel'incontro si e' discusso delle contromisure che l'aziendaadottera' "per un forte rilancio della produzione dicomponentistica sul territorio". "La direzione aziendale haconfermato l'arrivo di due nuovi motocicli

(AGI) - Atessa (Chieti), 7 lug. - "La Honda ci ha annunciatol'uscita da Confindustria perche' non si riconosce nellerecenti politiche dell'associazione degli industriali". Locomunica in una nota il segretario della Uilm Chieti Pescara,Nicola Manzi, al termine di una riunione avuta oggi con ladirezione aziendale della Honda Italia di Atessa. "Con nostrogrande rammarico ci e' stato annunciato l'uscita daConfindustria a fine riunione", spiega Manzi. Durantel'incontro si e' discusso delle contromisure che l'aziendaadottera' "per un forte rilancio della produzione dicomponentistica sul territorio". "La direzione aziendale haconfermato l'arrivo di due nuovi motocicli nel marzo 2015 per iquali la Regione Abruzzo ha stanziato 1,14 milioni di euro ealtri due modelli per l'inizio del 2016, oltre a tutti gliinvestimenti e gli impegni occupazionali e produttivi assuntial Ministero dello Sviluppo Economico", sottolinea Manzi. "Allaproprieta' della Honda Italia chiediamo di continuare a darefiducia a tutti i dipendenti dello stabilimento di Atessa e delterritorio, ci auguriamo che abbia adottato azioni concreteanche a tutela dei lavoratori e delle loro famiglie", concludela nota della Uilm Chieti Pescara.(AGI)