Lampedusa: velivolo guardia costiera Pescara intercetta barconi

(AGI) - Pescara, 7 lug. - Due imbarcazioni carichi di migrantipartiti dalle coste libiche e diretti a Lampedusa sono statiintercettati tra ieri sera e la notte scorsa dal velivolo ATR42MP del Terzo Nucleo Aereo della guardia costiera di Pescaraimpegnato in una missione di ricerca e soccorso nel Canale diSicilia. Il velivolo e' decollato dall'aeroporto "P. Liberi" diPescara alle 17.20. L'equipaggio, che gia' in mattinata avevaeffettuato un'attivita' di controllo balneare lungo il litoraleabruzzese, e' stato impegnato nuovamente a seguito dellapossibile presenza di barconi Alle 19.30 raggiunta la zona e,avviate le operazioni

(AGI) - Pescara, 7 lug. - Due imbarcazioni carichi di migrantipartiti dalle coste libiche e diretti a Lampedusa sono statiintercettati tra ieri sera e la notte scorsa dal velivolo ATR42MP del Terzo Nucleo Aereo della guardia costiera di Pescaraimpegnato in una missione di ricerca e soccorso nel Canale diSicilia. Il velivolo e' decollato dall'aeroporto "P. Liberi" diPescara alle 17.20. L'equipaggio, che gia' in mattinata avevaeffettuato un'attivita' di controllo balneare lungo il litoraleabruzzese, e' stato impegnato nuovamente a seguito dellapossibile presenza di barconi Alle 19.30 raggiunta la zona e,avviate le operazioni di ricerca e soccorso, ha intercettato unnatante dopo soli 20 minuti comunicando tempestivamente laposizione alla centrale operativa di Roma e alla SettimaSquadriglia Navale per il coordinamento delle operazioni disoccorso. L'equipaggio di volo ha proseguito il pattugliamentodell'area alla ricerca di ulteriori imbarcazioni. Terminatol'autonomia del carburante il velivolo ha fatto scalo aLampedusa per il rifornimento ed e' ripartito immediatamenteper il prosieguo delle ricerche. A mezzanotte e 25 minuti haindividuato una seconda imbarcazione in prossimita' di unamotonave gia' dirottata dalla Centrale Operativa di Roma perfornire i primi soccorsi. L'attivita' di pattugliamento si e'protratta per ulteriori tre ore di volo, terminando conl'atterraggio a Pescara alle 3.45 di stamani. Le attivita'effettuate nel fine settimana - ha dichiarato il comandanteAmitrano - confermano le capacita' di intervento del Reparto indiversi scenari operativi assicurando sia la presenza sulterritorio nazionale nei confronti dell'utenza del mare, che intutto il bacino del Mediterraneo, garantendo il dovuto supportonel Canale di Sicilia. (AGI)Ett