La solidarieta' per le suore di San Basilio all'Emiciclo

(AGI) - L'Aquila 10 set. - Si e' svolto all'Emiciclo il pranzo di solidarieta' p...

La solidarieta' per le suore di San Basilio all'Emiciclo
 Emiciclo pranzo solidarietà suore di San Basilio Giuseppe di Pancrazio - fb

(AGI) - L'Aquila 10 set. - Si e' svolto all'Emiciclo il pranzo di solidarieta' promosso dal presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio e dalla presidente del Lions Club Host dell'Aquila, Francesca Ramicone, per sostenere l'impegno delle suore celestine del convento di San Basilio all'Aquila, impegnate nelle missioni in Centro Africa e nelle Filippine. Una grande risposta di pubblico ha fatto da cornice all'evento che per l'occasione ha visto l'eccezionale esposizione del saio di Celestino V all'Emiciclo. Nel corso dell' evento, il giornalista Angelo De Nicola, ha presentato le suore e le attivita' che svolgono in Africa attraverso un video. Un altro momento particolare e' stato quello in cui le suore celestine hanno consegnato ad ogni partecipante un dolce fatto a mano che raffigura la croce celestiniana per ringraziare tutti gli intervenuti. Per il presidente Di Pangrazio "questi momenti di solidarieta' sono importanti e servono a sostenere sia le missioni in Africa delle suore ma anche a rilanciare il messaggio di pace e speranza di Celestino V". Soddisfazione viene espressa anche da Francesca Ramicone del Lions Club Host dell'Aquila: "Ringrazio per la disponibilita' il presidente Di Pangrazio e tutto il Consiglio regionale, come Lions siamo da tempo vicini a questi momenti di solidarieta'. Dopo aver rinviato l'evento per i fatti del sisma ci tenevamo a condividere questo momento di partecipazione in favore delle suore". Alla giornata di solidarieta' hanno partecipato anche l'arcivescovo dell'Aquila, mons. Giuseppe Petrocchi, la senatrice Stefania Pezzopane, il vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, il vicesindaco dell'Aquila, Nicola Trifuoggi ed il coordinatore del Comitato della Perdonanza Celestiniana, Alfredo Moroni. (AGI)

Ett