Inchiesta balneazione: indagato anche sindaco Pescara

(AGI) - Pescara, 3 ott. - Anche il sindaco di Pescara, MarcoAlessandrini, e' tra gli indagati dell'inchiesta della Procuradel capoluogo adriatico sul divieto di balneazione firmato mamai reso noto. "La scorsa settimana - scrive il sindaco sul suoprofilo Facebook - mi sono presentato spontaneamente dinanzi aiprocuratori che si occupano della vicenda 'balneazione'. Averlofatto con l'assistenza del legale di fiducia ha determinato,per ragioni procedurali, la mia iscrizione nel registro degliindagati. Tutto questo certo non mi piace, ma sono fiducioso diaver fornito ogni idoneo chiarimento e una leale collaborazioneper una rapida definizione

(AGI) - Pescara, 3 ott. - Anche il sindaco di Pescara, MarcoAlessandrini, e' tra gli indagati dell'inchiesta della Procuradel capoluogo adriatico sul divieto di balneazione firmato mamai reso noto. "La scorsa settimana - scrive il sindaco sul suoprofilo Facebook - mi sono presentato spontaneamente dinanzi aiprocuratori che si occupano della vicenda 'balneazione'. Averlofatto con l'assistenza del legale di fiducia ha determinato,per ragioni procedurali, la mia iscrizione nel registro degliindagati. Tutto questo certo non mi piace, ma sono fiducioso diaver fornito ogni idoneo chiarimento e una leale collaborazioneper una rapida definizione della vicenda. Senza paura". Nelprocedimento sono indagati anche il vice sindaco di Pescara,Enzo Del Vecchio, e il dirigente del settore tecnico delComune, Tommaso Vespasiano. I due sono stati interrogati ieridagli uomini della Squadra Mobile di Pescara, su delega dei pmtitolari del fascicolo Anna Rita Mantini e Mirvana Di Serio.Vespasiano si e' avvalso della facolta' di non rispondere,mentre Del Vecchio, al termine dell'interrogatorio, ha detto aicronisti di "aver fornito tutto cio' che era necessariofornire". I reati ipotizzati sono falso ideologico e omissionedi atti d'ufficio. (AGI)Pe2/Ett