Giochi Mediterraneo Spiaggia: Del Vecchio, ridurre voci superflue

(AGI) - Pescara, 1 lug. - "Stando al contratto sottoscritto nel2013, le spese, pari a circa 8-9 milioni di euro, per larealizzazione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia 2015sono a carico del Comune e del Coni. Non avendo soldi, stiamolavorando per rivedere la budgettizzazione e comprimere edeliminare tutte le voci superflue per avere un eventoeccezionale, ma con le risorse di cui si potra' disporre". Loha detto il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, nel corsodi una conferenza stampa che si e' svolta, questa mattina, amargine dell'incontro con la delegazione dei Giochi

(AGI) - Pescara, 1 lug. - "Stando al contratto sottoscritto nel2013, le spese, pari a circa 8-9 milioni di euro, per larealizzazione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia 2015sono a carico del Comune e del Coni. Non avendo soldi, stiamolavorando per rivedere la budgettizzazione e comprimere edeliminare tutte le voci superflue per avere un eventoeccezionale, ma con le risorse di cui si potra' disporre". Loha detto il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, nel corsodi una conferenza stampa che si e' svolta, questa mattina, amargine dell'incontro con la delegazione dei Giochi guidata dalpresidente del Comitato internazionale Amar Addadi', ilpresidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso, il sindacodi Pescara Marco Alessandrini, gli assessori di competenza, ivertici del Coni. Alla conferenza stampa non ha preso parteAddadi' che, dopo avere appreso la situazione, ha preferito lavia del silenzio. Del Vecchio, dopo aver sottolineato che iGiochi "non sono a rischio e si faranno", ha spiegato che ilcontratto sottoscritto dall'ex sindaco Mascia "prevede che laresponsabilita' sia unicamente a carico della citta'organizzatrice e del Coni. L'ex governatore Chiodi, inoltre, il28 aprile 2014 con la legge regionale n.23 ha stabilito che lapartecipazione della Regione al Comitato organizzatore deiGiochi non comporta oneri a carico del bilancio regionale"."Oggi, con D'Alfonso ed Alessandrini - ha proseguito DelVecchio - abbiamo voluto rappresentare al Comitato e alpresidente Addadi' la realta' dei fatti: una situazione didifficolta' economica degli enti e posizioni espresse con attiformali da parte della Regione. Abbiamo anche voluto segnalareuna situazione di comportamento e cioe' che i contratti devonoessere assolti, anche se chi ha sottoscritto il contratto lo hafatto in maniera non proprio cosciente. Noi vogliamo assolvereal contratto - ha aggiunto - perche' non vogliamo che Pescara el'Abruzzo siano macchiati da una retromarcia che non ci sara'.Prenderemo contatto con il sottosegretario di Stato GiovanniLegnini e coinvolgeremo tutti i parlamentari abruzzesi. Agiorni andremo a Roma per incontrare il ministro dello Sport eil sottosegretario Delrio per chiedere un loro direttointervento a sostegno della manifestazione, che deve esserefatta nel migliore dei modi". Da parte sua, il Coni, tramiteEnzo Imbastaro, ha annunciato che curera' le questionitecnico-organizzative dell'evento e che "fara' la sua parte,come sempre". (AGI)