Garante detenuti Abruzzo: Tar riammette Rita Bernardini

(AGI) - L'Aquila, 8 ott. - "Il Tar riammette Rita Bernardiniquale candidata a Garante dei Detenuti abruzzesi: l'esclusionee' annullata perche' illegittima". A rendere nota la notizia e'la lista Amnistia Giustizia Liberta'. La competenza delladecisione spettava ai Capigruppo del Consiglio regionale e nonagli uffici amministrativi, che avevano 'scartato' lacandidatura di Rita Bernardini per motivi infondati primaancora che potesse essere discussa dalla Regione Abruzzo:ritenuta la fondatezza del ricorso presentato dagli avvocatiPaolo Mazzotta, Giuseppe Rossodivita e Vincenzo Di Nanna, iltribunale, con sentenza semplificata, ha quindi ritenuto nulloil motivo di esclusione. "La decisione

(AGI) - L'Aquila, 8 ott. - "Il Tar riammette Rita Bernardiniquale candidata a Garante dei Detenuti abruzzesi: l'esclusionee' annullata perche' illegittima". A rendere nota la notizia e'la lista Amnistia Giustizia Liberta'. La competenza delladecisione spettava ai Capigruppo del Consiglio regionale e nonagli uffici amministrativi, che avevano 'scartato' lacandidatura di Rita Bernardini per motivi infondati primaancora che potesse essere discussa dalla Regione Abruzzo:ritenuta la fondatezza del ricorso presentato dagli avvocatiPaolo Mazzotta, Giuseppe Rossodivita e Vincenzo Di Nanna, iltribunale, con sentenza semplificata, ha quindi ritenuto nulloil motivo di esclusione. "La decisione del Tar dimostra quantopuo' essere rapida ed efficiente la giustizia italiana: lasentenza e' giunta in sole due settimane", ha commentato DiNanna, segretario di Amnistia, Giustizia e Liberta' Abruzzi,che ha poi aggiunto: "Abbiamo agito nell'interesse delConsiglio per tutelarne le competenze esclusive, l'on.Bernardini ha messo a disposizione la sua candidatura edev'essere il Consiglio a votarla". "Ringraziamo tutte le forzepolitiche, i giornalisti, i professionisti, gli esponentidell'avvocatura e delle Camere Penali che in queste settimanehanno espresso il loro appoggio e fatto sentire la lorovicinanza", conclude Di Nanna. (AGI)Red/Ett